Pallavolo, Ninfa Latina senza sosta: dopo Piacenza subito la trasferta a Molfetta

Nella decima giornata della SuperLega UnipolSaii pontini sono ospiti dell’Exprivia Molfetta: trasferta insidiosa che mette in palio l’ingresso al tabellone della Coppa Italia

Ninfa Latina senza sosta: dopo la splendida vittoria di domenica con Piacenza, neanche il tempo di riprendersi che si torna subito in campo. Nella decima giornata della SuperLega UnipolSai, oggi, martedì, alle 18 in diretta streaming su www.top-volley.it, i pontini sono ospiti dell’Exprivia Molfetta.

Una trasferta insidiosa che mette in palio l’ingresso al tabellone della Coppa Italia. Domenica si chiuderà infatti il girone di andata con Perugia che verrà a far visita al PalaBianchini.

GLI AVVERSARI DELLA NINFA LATINA - Molfetta è una delle squadre rivelazione di questo campionato avendo fatto soffrire quasi tutte le grandi. Ha iniziato la stagione portando al tiebreak Modena, ha superato Ravenna 3-0, poi due tiebreak quello perso in casa con Verona e quello vinto a Milano, il 3-0 con Padova la sconfitta 3-1 a Monza, l’impronosticabile vittoria per 3-0 su Trento e le sconfitte 3-0 a Perugia 1-3 con Civitanova. Se si guardano le statistiche di squadra l’attacco (terza con il 49.6%) e gli ace (terza con 1.55 a set, 57 totali) sono le armi affilate dei pugliesi trascinati dall’opposto Fernando Hernandez che è il secondo miglior marcatore del campionato con 165 punti di cui ben 27 in battuta.

Molfetta da poco ha cambiato l’allenatore, l’ex Latina Flavio Gulinelli ha salutato la squadra per cercare di portare l’Egitto alle Olimpiadi di Rio, al suo posto è seduto Paolo Montagnani che gli è stato vice proprio a Latina nella stagione 2007-08. L’Exprivia ha confermato in estate il palleggiatore cubano Raydel Hierrezuelo, l’ex Davide Candellaro al centro cambiando il resto della squadra. Sono arrivati l’opposto cubano Hernandez dalla giapponese Jtekt, il centrale Rocco Barone da Perugia, gli schiacciatori Luigi Randazzo da Città di Castello via Macerata, Michele Fedrizzi da Trento e il brasiliano Joao Rafael dal Minas, l’ex Daniele De Pandis da Monza come libero oltre che il polacco opposto Michal Kaczynski. Montagnani nella gara di domenica con Civitanova ha schierato la diagonale cubana palleggiatore opposto Hierrezuelo-Hernandez, Barone e Candellaro al centro, Joao Rafael e Randazzo di banda con Fedrizzi entrato prima per il brasiliano e poi per l’azzurro, De Pandis libero.

IN CASA DEL LATINA - Latina arriva dalla esaltante vittoria di domenica con Piacenza che ha alzato il morale della squadra. Sottile è stato subito schierato in campo in diagonale con Hirsch, Yosifov e Rossi (sostituito da Mattei) al centro, Maruotti (Tailli) e Sket di banda con Romiti libero.

I PRECEDENTI E GLI EX IN CAMPO - Quattro i precedenti tutti vinti dai pontini. Il bilancio in Puglia è di due tiebreak vinti da Latina. Sei gli ex in campo: Davide Candellaro (2013-14), Daniele De Pandis (2011-12) e Paolo Montagnani (secondo 2007-08) dalla parte di Molfetta, Andrea Mattei (2012-13), Alen Sket e Roberto Romiti lo scorso anno a Molfetta

I COMMENTI

Daniele Tailli: “Veniamo da una buona vittoria con Piacenza che ci ha dato la consapevolezza di poter giocare tutta una gara ad alto livello. Molfetta sta dimostrando che specialmente in casa è un osso duro, difficile da battere. Ma noi con il morale altissimo affrontiamo la gara con la speranza di fare risultato”.
Camillo Placì: “A Molfetta sarà una gara dura. Gioca bene con dei giocatori importanti. È un campo difficile, ma affronteremo la trasferta per dire la nostra e lottare come sempre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

Torna su
LatinaToday è in caricamento