Sport

Pallavolo, via al girone di ritorno. Poi lo stop per la Coppa Italia

Top Volley in campo sabato sera a Monza nella prima gara di ritorno, anticipata in vista dell'inizio della Coppa Italia il prossimo 6 gennaio quando i pontini che sfideranno di nuovo in trasferta i campioni d'Italia di Macerata

Al via il girone di ritorno della SuperLega UnipolSai prima dello stop per la Coppa Italia. Domani sera alle 20.30 la Top Volley scenderà in campo in casa del Vero Volley Monza nella 14esima gara di campionato, anticipata al sabato per permettere alle otto formazioni impegnate dal 6 gennaio nei quarti di finale della Coppa Italia di avere un giorno in più per preparare la gara.

Terminata la gara contro Monza, tutti in partenza per Macerata dove i pontini sfideranno i campioni d’Italia - battuti nella gara di andata di campionato del 21 dicembre scorso - per la conquista di un posto nelle final four di Coppa Italia che si terranno a Bologna il 10-11 gennaio.

GLI AVVERSARI DEL LATINA - Una tre giorni impegnativa dove si macineranno chilometri di trasferta. Ma per ora i pontini si devono concentrare solo su Monza. I brianzoli hanno chiuso in crescendo il girone di andata. Nelle prime nove giornate avevano conquistato un solo punto a Molfetta, poi ne sono arrivati atri due, uno nel derby con Milano e uno “insperato” a Perugia per chiudere con la prima vittoria nella massima serie (da tre punti) a Padova. Un ambiente galvanizzato che cerca in casa (un solo punto conquistato) di ripetere quello che riesce ad esprimere in trasferta.

All’andata, unico precedente tra le formazioni, Sottile e compagni si sono imposti in quattro set lasciando il primo a Monza. Di tempo ne è passato e anche le impostazioni del tecnico Vacondio che a Padova ha schierato Jovovic al palleggio (sostituito al secondo set da Tiberti), Padura Diaz opposto, Elia e Gotsev al centro, Botto e Galliani schiacciatori, l’ex De Pandis libero.

LA TOP VOLLEY - Chiudere al sesto posto il girone di andata, ha innalzato il morale della formazione di Blengini, ma con la consapevolezza che non si può calare di concentrazione in un campionato equilibrato come quello italiano. Gianlorenzo Blengini sta alternando tutti i suoi uomini anche se nelle ultime gare ha puntato su Sottile in regia e Starovic opposto, Rossi e van de Voorde al centro, Rauwerdink e Urnaut di banda con Manià libero.

GLI EX IN CAMPO - Un solo ex nella partita, Daniele De Pandis a Latina nel 2011-12.

I COMMENTI

Gianrio Falivene: “La gara contro Monza ci dovrà servire come preparazione ai quarti di finale di Coppa Italia. È una partita da vincere, anche se Monza è una formazione che nella ultime partite sta crescendo, bisogna tenerla a bada e portare i tre punti a Latina”.
Marco Franchi: “Quella di Monza sarà una trasferta non facilissima, perché dovremo mantenere il trend che abbiamo ottenuto nel girone di andata. Dobbiamo pensare a Monza e soltanto a Monza per lasciare le altre partite da parte. Abbiamo fatto bene all’andata, però è passato tanto tempo, e ci sono stati dei cambiamenti tecnici. Noi dobbiamo pensare a far bene il nostro, quando lo abbiamo fatto sono uscite delle ottime prestazioni. Il sesto posto che abbiamo raggiunto ci piace e vogliamo continuare su questa scia, per noi, per il pubblico e per le ambizioni della società”.
Claudio Bonati (ds Monza): “Mi piacerebbe che la vittoria di Padova venisse evidenziata come una data storica per il Consorzio. Se penso a dove era Vero Volley cinque anni fa e guardo dove siamo ora, ci si rende conto dei passi da gigante compiuti dalla società in così breve tempo. Tutto questo è avvenuto soprattutto grazie al nostro Presidente, agli sforzi che fa quotidianamente e alla sua passione per questo sport. L'augurio che le faccio è che questa sia la prima di tante vittorie in campo e fuori.  Per quanto riguarda il nostro cammino in questo nuovo campionato, penso che ad inizio stagione abbiamo pagato un po’ lo scotto della neopromossa, giocando senza un giocatore importante e di esperienza. Di positivo c'è però la scoperta di alcuni giocatori che stanno crescendo, dandoci delle soddisfazioni: penso a Galliani che è migliorato sensibilmente in ricezione, ma anche ad Elia, Botto e a tanti altri che si sono migliorati in questo inizio di stagione. Basta guardare al nostro muro che da punto debole è diventato un punto di forza. Ogni ragazzo è cresciuto e credo che il girone di ritorno ci darà ancora più soddisfazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, via al girone di ritorno. Poi lo stop per la Coppa Italia

LatinaToday è in caricamento