Pallavolo, arriva la prima sconfitta: Ninfa Latina cede in 3 set a Verona

Nell’anticipo della quarta gara di campionato battuta di arresto dei pontini dopo due vittorie consecutive; al PalaBianchini la spunta la Calzedonia di Giani. Placì: “Abbiamo giocato alla pari con Verona una squadra molto forte”

Dopo due vittorie consecutive in avvio di campionato - quelle contro Padova e Monza - per la Ninfa Latina arriva la prima sconfitta per mano della Caledonia Verona.

Nell’anticipo della quarta giornata che ieri si è giocato al PalaBianchini -  per permettere agli scaligeri di esordire mercoledì prossimo in Europa - battuti in tre set i pontini da una ben “dotata” Calzedonia Verona.

Si alza il livello di gioco e i tre set giocati risultano spettacolari e agonisticamente tirati. Ma gli ospiti nel finale sono sempre usciti vincitori portandosi a casa tre punti preziosi. Per Ninfa rimane solo la consapevolezza di aver fatto una buona prestazione. Placì ha alternato tutti i suoi uomini a disposizione per trovare energie fresche. Sono stati sempre determinanti i turni al servizio di Kovacevic con dei “filotti” che poi Latina ha fatto fatica a recuperare.

LA PARTITA

Giani schiera Baranowicz al palleggio e Starovic opposto, Anzani e Zingel centrali, Sander e Kovacevic di banda, Pesaresi libero. Camillo Placì risponde con Boninfante in regia e Pavlov opposto, Mattei e Yosifov al centro, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero.
PRIMO SET - Primo tempo di Anzani (3-5), errore di Baranowicz (5-5), contrattacco di Starovic e ace di Kovacevic, 6-9 e i pontini chiedono timeout. Si riprende con un contrattacco di Statovic (6-10) dentro Tailli, contrattacco di Sander (6-11), ace di Maruotti, errore di Baranowicz e muro di Mattei, 10-11 e Giani ferma il gioco. Si torna in campo con un pallonetto di Pavlov (11-11) prima del tempo tecnico sull’11-12. Fallo di Boninfante (11-13), Tailli di prima intenzione e in contrattacco (14-13), contrattacco di Pavlov (16-14), ace di Sander (16-16), doppio cambio con Krumins e Hirsch in campo, sul 19-18 rientra la diagonale titolare, il video check assegna il 19-20 agli scaligeri, contrattacco di Pavlov per il 21-20 e Verona chiede tempo, sul 23-23 lo chiede Placì. Dentro Gitto che mura e Starovic chiude 23-25.
SECONDO SET - Secondo set con le formazioni iniziali, contrattacco di Pavlov (2-0), muro di Pavlov (7-4), errore di Maruotti (7-6), sull’8-7 dentro Krumins, contrattacco di Sander, 8-8 e timeout Latina. Ace di Anzani (9-11) e 10-12 allo stop tecnico. Dentro Bellei (per il servizio) e Tailli, muro di Anzani e doppio ace di Kovacevic, 14-19 e Placì ferma il gioco. Errore di Anzani (16-19), contrattacco di Maruotti (19-21), dentro Rossi, ace di Sander (19-23), sul 20-23 Giani chiede tempo. Kovacevic chiude il parziale sul 21-25.
TERZO SET - Terzo set con Rossi e Tailli confermati da una parte e Gitto dall’altra, muro di Yosifov e contrattacco di Pavlov (2-0), ace di Pavlov (4-1), muro di Yosifov, 6-2 e Verona chiede tempo. Kovacevic (6-4), Sander in contrattacco e muro e Zingel (9-10), dentro Mattei e Hirsch, errore di Tailli, 10-12. Contrattacco di Sander (11-14), primo tempo di Yosifov, 17-18 e Giani chiede timeout. Errore di Sander (18-18), contrattacco di Starovic, 18-20 e Placì chiede tempo. Errore di Zingel (20-20), muro di Zingel (20-22), errore di Maruotti, 21-24 e timeout pontino. Si riprende con Kovacevic che chiude 22-25.

I COMMENTI

Camillo Placì: “La sconfitta non è mani una cosa positiva. Ma abbiamo giocato alla pari con Verona una squadra molto forte. Positivo c’è che hanno giocato tutti, ho dovuto dosare le forze. Forse l’inesperienza ci ha fatto pagar dazio”.
Gianrio Falivene: “Non sono convinto che abbiamo fatto un passo indietro rispetto Monza, anzi. Loro sono una squadra da parti alte della classifica, noi abbiamo lottato tutta la gara per vincere avremmo dovuto giocarla al 110%”
Carmelo Gitto (Calzedonia Verona): “è sempre emozionante tornare al PalaBianchini, un campo dove è difficile vincere. Siamo stati bravi ad avere pazienza e a riproprovare dopo le difese di Latina, ora ci attende un tuor de force, andremo direttamente a Molfetta per poi esordire in coppa”
Daniele Tailli: “Purtroppo il risultato non premia l’impegno che ci abbiamo messo e forse meritavamo qualche cosa in più. Siamo riusciti sempre a tenere testa in campo con una squadra come Verona costruita per i quartieri alti della classifica”.

Ninfa Latina-Calzedonia Verona 0-3 (23-25, 21-25, 22-25)
Ninfa Latina: Maruotti 9, Mattei 4, Pavlov 11, Sket 5, Yosifov 7, Boninfante; Romiti (L), Krumins 1, Hirsch 5, Tailli 5, Rossi 1. Ne: Ferenciac. All. Placì
Calzedonia Verona: Kovacevic 16, Anzani 5, Starovic 11, Sander 12, Zingel 7, Baranowicz; Pesaresi (L), Gitto 4, Bellei, Spirito. Ne: Lecat, Bucko, Frigo (L).
Arbitri: Saltalippi, Cesare
Note durata set: 32‘, 29‘, 33‘. Totale 1h34’
Spettatori: 1000.
Latina: battute vincenti 2, sbagliate 14, muri 8, attacco 40%
Verona: bv 6, bs 11, m 5, a 46%
MVP: Taylor Sander
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento