Pallavolo, si trona subito in campo: Ninfa Latina riceve Verona

Nella gara di stasera, mercoledì 4 novembre alle 20.30, valida per l’anticipo della quarta giornata di campipnbato, gli uomini di Placì attendono la Caledonia Verona di Andrea Giani reduce dalla brutta sconfitta contro Verona

Primo big match della stagione per la Ninfa Latina che questa sera nell’anticipo della quarta giornata di campipnato, al PalaBianchini ospiterà la Caledonia Verona.

Neanche il tempo di far spegnere l’eco della maratona di domenica contro Monza (partita vinta da Latina per 3-2) che il palazzetto di via dei Mille riaccende i riflettori per una la difficile gara che vedrà i pontini contro la compagine guidata da Andrea Giani.

Si scende in campo stasera, mercoledì 4 novembre, alle 20.30 nell’anticipo della quarta giornata del campionato targato Unipolsai - che si concluderà mercoledì 11 novembre - per permettere agli scaligeri di esordire nella Challenge Cup dove saranno opposti ai portoghesi del Fonte Bastardo Azores.

L’AVVERSARIO DELLA NINFA LATINA - Verona anche quest’anno è allenata dal “Monumento” di Sabaudia Andrea Giani fresco vincitore dell’argento con la Slovenia, risultato storico per questa piccola nazione di meno di 2 milioni di abitanti. Si è notevolmente rinforzata con la nuova diagonale costituita dall’azzurro Michele Baranowicz e Sasha Starovic e ha cambiato in banda con gli arrivi del serbo Uros Kovacevic (il fratello dell’ex Nikola), del belga Francois Lecat e del polacco Bartosz Bucko. La Calzedonia ha iniziato bene la stagione andando a vincere sul difficile terreno di Perugia in tre set, mentre domenica si è dovuta piegare al Modena (vincitore della Supercoppa) sempre in tre set. Giani ha proposto Baranowicz al palleggio e Starovic opposto, Zingel e Anzani al centro, Sander e Kovacevic (sostituito da Lecat) di banda, Pesaresi libero.

IN CASA LATINA - Entusiasmo alle stelle ma piedi ben saldi a terra per la formazione di Camillo Placì che dopo due giornate è seconda in classifica dietro Trento e ha Gabriele Maruotti il giocatore più votato nel Trofeo Gazzetta seguito da Viktor Yosifov. Il tecnico salentino contro Monza ha alternato tutti i suoi uomini ed è difficile pronosticare il sestetto che metterà in campo. Ha a disposizione Boninfante e Krumins palleggiatori, Pavlov e Hirsch opposti, Yosifov, Rossi e Mattei centrali, Sket, Maruotti, Tailli e Ferenciac schiacciatori, Romiti libero.

I PRECEDENTI E GLI EX IN CAMPO - I precedenti tra le due squadre parlano di 20 gare di cui 8 vinte da Latina e 12 da Verona, nelle ultime tre sfide hanno vinto le squadre ospiti. In casa i pontini ne hanno vinte 6 su 10, le ultime due perse al tiebreak, lo scorso anno con il 4° set terminato 36-38.

Sarà una gara con molti ex in campo: da una parte della rete Carmelo Gitto (2009-14), Sasha Starovic (2010-11 e 2013-15) e Matteo De Cecco (2° allenatore 2009-11, da atleta 2008-09), dall’altra Gabriele Maruotti (2006-07) e Dante Boninfante (2006-07 e 2013-14).

I COMMNENTI - Dante Boninfante: “E’ sempre un piacere rincontrare Andrea Giani, con lui tante sfide da avversario e non, ma a parte questo sarà una partita complicata. Nelle prossime tre gare che andremo ad affrontare, si alza notevolmente il livello delle avversario, anche se Monza e Padova sono ottime squadre. Dopo Verona ci attendono le trasferte a Civitanova e Modena. Noi dobbiamo crescere ancora per cercare di impensierirle. Dobbiamo giocare a viso aperto, cercando di alzare al massimo il nostro livello di gioco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento