Pallavolo, Latina fa 400: domenica ospita Piacenza al PalaBainchini

Nella gara numero 400 nella loro storia nella massima serie, i pontini pronti ad ospitare oggi pomeriggio alle 18 la Lpr Piacenza. La prima in campionato per Daniele Sottile tornato a Latina dopo la parentesi a Milano

Latina fa 400 ospitando al PalaBianchini la Lpr Piacenza. Gara numero 400 per i nerazzurri nella massima serie, un traguardo raggiunto in quattordici edizioni con 341 gare giocate nelle stagioni regolari di A1, 25 nei playoff, 11 in Coppa Italia e 24 nelle Coppe Europee.

Fischio d’inizio dunque oggi pomeriggio alle 18 per la nona giornata della SuperLega UnipolSai, che sarà ripresa e trasmessa in differita da RaiSport1 alle 22.30, con la telecronaca di Maurizio Colantoni con il commento tecnico di Andrea Lucchetta.

GLI AVVVERSARI DELLA NINFA LATINA - L’avversario che giunge a Latina non è da sottovalutare. Piacenza è una squadra esperta ad iniziare dal nuovo tecnico Alberto Giuliani. Può vantare nel suo organico ex azzurri del calibro di Luca Tencati, Hristo Zlatanov, Manuel Coscione, gli ex Stefano Patriarca e Loris Manià (che non dovrebbe essere della gara dopo l’infortunio nell’ultimo match con Monza) oltre a “O Fenomeno” Samuele Papi per un totale di 798 presenze in nazionale. Ampia anche la batteria di stranieri con l’opposto serbo Drazen Luburic, il palleggiatore portoghese Miguel Rodriguez, gli schiacciatori: l’olandese Thijs Ter Horst e il canadese Gordon Perrin; i centrali: il croato Marko Sedlacek e l’ex Emanuel Kohut. Ultimo arrivo, per rimpiazzare Manià, l’italo-brasiliano Davidson Lampariello.

Gli emiliani hanno raccolto poco durante questo avvio di campionato, dopo la vittoria per 3-0 nella prima giornata con Milano sono arrivate sette sconfitte: 3-1 a Civitanova, 1-3 da Padova, 3-0 e 3-1 a Trento e Verona, 1-3 da Ravenna, 3-1 a Modena e il tiebreak perso martedì con il Monza.

Giuliani sta alternando un po’ tutti i suoi uomini specialmente al centro e a far coppia in banda con Perrin, nell’ultima sfida quella di martedì ha iniziato con Coscione al palleggio e Luburic opposto, Tencati e Patriarca centrali, Perrin e Ter Horst schiacciatori, ma nel corso della gara ha inserito Kohut al centro è utilizzato tutta la panchina per i cambi con Papi schierato prima schiacciatore e poi libero al posto dell’infortunato Manià.

IN CASA LATINA - Latina arriva da due sconfitte in trasferta nel tiebreak di Ravenna e a Trento, con tanta voglia di riscattarsi. E la novità Sottile, che affianca il già collaudato Krumins, in cabina di regia. Camillo Placì ha sempre alternato tutti i suoi uomini ed è difficile pronosticare il sestetto che metterà in campo, potrebbe riproporre Hirsch opposto, Yosifov e Rossi (o Mattei) al centro, Maruotti e Sket di banda con Romiti libero.

I PRECEDENTI E GLI EX IN CAMPO - I precedenti sono 26 di cui 7 vinti dai pontini e 19 dagli emiliani. Il bilancio nel Lazio è di 4 gare vinte dai padroni di casa e 8 sconfitte.
Quattro gli ex in campo: Emanuel Kohut (2010-11), Stefano Patriarca (2012-13), Loris Manià (2014-15) a Latina; Gabriele Maruotti (2012-13) a Piacenza

BOTTEGHINO PER LATINA-PIACENZA - Il botteghino del PalaBianchini è aperto domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 fino a inizio gara.
Il biglietti a 10 euro, ridotto per la fascia d’età 10-16 a 5 euro, ingresso gratuito per gli Under 10.

I COMMENTI

Luigi Goldner: “E' un traguardo che non mi sarei mai aspettato. La società è partita oltre quarantenni fa dalle serie provinciali dandosi sempre obiettivi concreti. Facendo un passo alla volta abbiamo raggiunto questi risultati. Tutto frutto della grande passione che abbiamo per questo sport”.
Marco Franchi: “La partita con Piacenza sarà molto importante per l’accesso in Coppa Italia. Veniamo da due risultati non positivi e vogliamo riscattare l’andamento delle due gare. È una partita difficile, Piacenza viene dal rocambolesco risultato con Monza, dove vinceva 2-0 e quindi avranno tanta voglia di riscatto. Ci fa piacere che il pubblico continui a seguirci e a darci il suo contributo”.
Alberto Giuliani: “Quella di Latina sarà una gara importante come tutte quelle che stiamo affrontando in questo periodo. Dobbiamo cercare di estendere il nostro gioco fino alla fine visto che nelle partite disputate fino ad ora lo abbiamo mostrato solo nella prima parte. Non sappiamo ancora con che formazione scenderemo in campo, lavoreremo in questi giorni e poi vedremo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento