Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Pallavolo, partita dentro o fuori: Top Volley sfida di nuovo Lube

Gara 3 dei quarti di finale dei play off scudetto, la “bella” tra i campioni d’Italia uscenti e Latina che stasera si gioca l’accesso alla semifinale sul campo di Civitanova Marche espugnato già dieci giorni fa

Sarà battaglia vera stasera; sfida dentro o fuori per la Top Volley che va a giocarsi l’accesso alla semifinale dei play off scudetto a Civitanova Marche.

Si gioca  alle 20.30 in diretta su RaiSport 1 la gara3 dei quarti di finale in casa dei campioni d’Italia della Lube. Latina, infatti, ha vinto la gara di andata nelle Marche 3-1 dieci giorni fa, la Lube quella di ritorno domenica al tiebreak, rispettando quello che accadde nella stagione regolare con entrambi i cambi espugnati dagli avversari.

I PRECEDENTI DI QUEST’ANNO - Quindi ormai le due squadre si conoscono bene, questa è la sesta sfida di questa stagione con bilancio di parità 2-2 in campionato (3-2 per la Lube se si considera anche la Coppa Italia). S’inizia il 21 dicembre al Fontescodella di Macerata con la vittoria del Latina 1-3 nell’11ma giornata della stagione regolare (unica sconfitta della Lube in casa in campionato); passano pochi giorni e sullo stesso campo, il 6 gennaio la Lube elimina i pontini dalla Coppa Italia 3-0; è il 22 marzo quando i marchigiani espugnano il PalaBianchini 1-3 nella 24ma giornata; domenica 12 aprile la prima sfida playoff scudetto con Latina che espugna, per la prima volta nella storia, il nuovo impianto di Civitanova Marche 1-3; domenica 19 aprile la Lube supera i pontini al tiebreak e pareggia i conti. Ma quella di domani è un’altra storia con un solo verdetto: la semifinale.

GLI AVVERSARI DEL LATINA - La Lube ha chiuso al terzo posto la stagione regolare dietro a Trento e Modena. Grazie a 57 punti con un bilancio di 20 gare vinte e solo 4 perse (in casa solo da Latina 1-3, fuori casa a Verona, Molfetta e Modena). Nel girone di ritorno veniva da dieci vittorie consecutive prima di perdere a Modena. Il tecnico Alberto Giuliani può contare su una vera e propria corrazzata, alterna le diagonali Monopoli-Sabbi a Ricardinho-Fei, al centro i serbi Stankovic, Podrascanin e il russo Shumov. Di banda il polacco Kurek e gli azzurri Parodi e Kovar, libero il francese Henno o Paparoni. La regola della Superlega prevede che ci siano sempre schierati tre italiani (libero compreso), quindi potrebbe fare scelte diverse rispetto alle gare precedenti.

IN CASA TOP VOLLEY - Blengini dovrà fare i conti con l’infermeria prima di mettere in campo il sestetto, ma anche chi ha giocato meno quando chiamato in campo ha dato il massimo dimostrando di essere un gruppo molto coeso. La Top Volley ha chiuso al sesto posto eguagliando la migliore prestazione raggiunta sia nel 2002-03 che nel 2003-04. Latina è la quinta volta, sui 13 campionati di massima serie disputati, che ha centrato i playoff. Nel 2002-03 ai quarti fu eliminata da Macerata 3-1; l’anno successivo da Treviso (poi laureatosi Campione d’Italia) 3-1; nel 2011-12 eliminò ai quarti nel gironcino di Belluno Modena (3-1) e la Sisley (3-0), per poi cedere in semifinale a Trento 2-0; nel 2012-13 ha eliminato agli ottavi San Giustino 2-1, per poi fermarsi ai quarti per mano di Macerata 3-1.

I COMMENTI

Jeroen Rauwerdink: “Sarà un’altra vera battaglia dentro o fuori, sono sempre partite belle. Ci stiamo lavorando dal 21 agosto, sudando ogni giorno in palestra, ripeto sarà una bella partita e vedremo come andrà a finire. Una cosa sicura è ci metteremo il 110%, come le altre volte e poi vedremo come finisce”.
 Andrea Rossi: “ci aspetta una partita che sarà una battaglia come le altre due giocate. Sappiamo quanto vale la posta in palio e credo che la Lube avrà un approccio alla gara  subito aggressivo. Noi cercheremo di metterli in difficoltà come abbiamo sempre fatto e giocarci le nostre carte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, partita dentro o fuori: Top Volley sfida di nuovo Lube

LatinaToday è in caricamento