Pallavolo, Top Volley torna con una sconfitta da Perugia. I numeri dopo undici giornate

Ieri sera si è giocato il recupero dell’11esima giornata con Latina sconfitta a Perugia dalla Sir Safety. Le statistiche del campionato quando mancano due partite alla fine del girone di andata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Due giornate dal termine del girone di andata per la Superlega UnipolSai. Giro di boa che stabilirà le dodici formazioni che parteciperanno alla Del Monte Coppa Italia.

Latina torna da Perugia senza punti, ora ha due scontri diretti per rientrare in gioco. In vetta tre squadre si sono staccate e sembrano fare un campionato a parte: Civitanova, Trento e Modena. Perugia, Piacenza, Verona e Monza si giocano sul filo di lana il quarto posto che significherebbe saltare gli ottavi. Restano sette squadre divise in soli sei punti che oltre a giocarsi il diritto di partecipare alla Coppa, cercheranno di agguantare l’ottava posizione che significherebbe a fine stagione partecipare ai playoff scudetto.

Diamo uno sguardo alle statistiche. Giulio Sabbi (Molfetta) rimane in cima alla classifica dei marcatori a quota 250, lo inseguono Fernando Hernandez (Piacenza) con 245 punti e Maurice Torres (Ravenna) con 207; fermo Alessandro Fei a 154. Con altri quattro ace Fernando Hernandez è leader negli ace con 27, è seguito da Giulio Sabbi a 22 e da un terzett a 21: Radzivon Miskevich (Sora), Max Holt (Modena) e Ivan Zaytsev (Perugia); Fei 13.

A muro Tsvetan Sokolov (Civitanova) raggiunge a quota 30, inseguono Marko Podrascanin (Perugia) 30 e Alberto Polo (Molfetta) 27; Andrea Rossi 23 e Carmelo Gitto 21.
Per quanto riguarda le statistiche di squadra in attacco rimane al comando Civitanova con il 55,8% di palle positive, seguita da Trento al 53.6% e Piacenza 52.2%; dodicesimo posto per Latina con il 47%. Negli ace rimane al comando Modena con una media set di 1.95 (80 con 181 errori), seguita da Padova con 1.67 (70 con 213 errori) e Perugia a 1.64 (74 ace contro 181 errori), 13ma Latina con 1.05 (44 con 148 errori). Verona è la squadra che ha una media di muri a set superiore con 2.49 (102), seguita da Trento 2.44 (100), Perugia 2.38 (107), sesta Latina 2.19 (92). I pontini sono la seconda squadra che ha commesso meno errori con una media a set di 5.48, dietro solo a Vibo 5.11 e davanti a Monza 5.72.

Daniele Sottile: “È difficile giocare contro squadre del genere, specie se ci manca il nostro miglior attaccante. Credo che a tratti abbiamo giocato, poi Perugia è stata incisiva in battuta e noi abbiamo fatto fatica a mettere giù palla. Sapevamo che era dura, per noi adesso le prossime due partite saranno importanti per il proseguo della stagione”.

Emanuele Birarelli: “Il risultato di stasera è importante come è importante guardare al nostro gioco. Abbiamo fatto alcune cose bene, mentre in altre possiamo andare meglio. Parlo del muro-difesa, di prendere meno mani-out, di gestire meglio la battuta come una squadra. Insomma, tante cose dove dobbiamo lavorare e migliorare”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento