Pallavolo, ko in casa contro Milano: un’altra sconfitta per la Taiwan Excellence

Amaro giorno di Santo Stefano per Latina che davanti al proprio pubblico del PalaBianchini rimedia la decima sconfitta in questo campionato nell’ultima giornata del girone di andata

Chiude male il girone di andata la Taiwan Excellence che rimedia la sua decima sconfitta in questo campionato. Nella gara casalinga valida per la 13ma giornata della Superlega UnipolSa, Latina è stata superata in tre set dalla Revivre Milano che si riporta in corsa playoff.

Una gara nervosa quella giocata nel giorno di Santo Stefano al PalaBianchini, che solo a tratti ha dato spettacolo, con la formazione del “Monumento” di Sabaudia Andrea Giani che ha messo in difficoltà i padroni di casa al servizio, otto ace diretti, e a muro (7-4 il bilancio finale).

La partita

Andrea Giani inizia con Daldello al palleggio e Abdel Aziz opposto, Piano e Averill centrali, Schott e Klinkenberg schiacciatori, Fanuli libero. Vincenzo Di Pinto risponde con Sottile in regia e Starovic opposto, Le Goff e Rossi al centro, Savani e Maruotti di banda, Shoji libero.
Primo set - Ace di Daldello (0-2), muro di Averill (1-4), errore di Klinkenberg (3-4), muro di Piano (3-6), doppio ace di Scott, 8-13 i Di Pinto ferma il gioco. Invasione di Klinkenberg e contrattacco di Maruotti, 13-15 e timeout Milano. Muro di Schott (14-18), dentro Ishikawa, muro di Abdel Aziz (17-22), ace di Abdel Aziz, 18-24 e Latina chiede tempo. Si torna in campo con un altro ace di Abdel Aziz che chiude il parziale 18-25.
Secondo set - Secondo set, muro di Rossi (2-0), pipe di Schott (2-2), ace di Rossi e Le Goffi di prima intenzione, 5-2 e Giani chiama tempo. Muro e contrattacco di Savani (7-2), muro di Maruotti (10-4), primo tempo di Piano (10-6), ace di Le Goff (12-6), dentro Galassi e Perez, pipe di Klinknberg, ace di Perez (13-10), contrattacco di Klinkenberg, 14-12 e timeout Latina. Muro di Galassi (14-13), dentro Ishikawa, muro di Starovic (16-13), contrattacco di Abdel Aziz e Piano di prima intenzione, 16-16 e Di Pinto ferma il gioco. Errore di Ishikawa, cartellino rosso a Latina per proteste, errore di Starovic e muro di Piano (17-21) dentro Corteggiani, errore Latina (17-22) e Milano chiude il parziale 20-25.
Terzo set - Giani conferma nel terzo set Perez e Galassi, contrattacco di Savani, ace di Perez (1-2), pipe di Klinkenberg ed errore di Rossi (5-8), dentro Gitto, pipe di Galassi, 6-10 e timeout richiesto da Di Pinto. Muro di Savani (10-12), ace di Galassi e contrattacco di Klinkenberg, 10-15 e Latina chiede tempo. Errore di Klinknberg (13-16), contrattacco di Schott (13-18), dentro Ishikawa, errore di Abdel Aziz (16-19), errore di Le Goff (19-24) e Abdel Aziz chiude la gara 20-25.

I tabellini

Taiwan Excellence Latina-Revivre Milano 0–3 (18-25, 20-25, 20-25)
Taiwan Excellence Latina: Maruotti 5, Rossi 4, Starovic 7, Savani 6, Le Goff 3, Sottile; Shoji (L), Gitto 2, Ishikawa 3, Corteggiani. Ne: De Angelis, Huang, Kovac, Caccioppola. All. Di Pinto
Revivre Milano: Piano 9, Daldello 1, Scott 9, Averill 3, Abdel Aziz 17, Klinkenberg 8; Fanuli (L), Tondo, Perez 2, Galassi 7. Ne: Preti, Piccinelli (L), Cebulj, Sbertoli. All. Giani
Arbitri: Bartolini, Zanussi
Durata set: 26‘, 29‘, 25‘; totale 1h20’
Note cartellino Rosso a Latina per proteste sul 17-18 del secondo set
Spettatori: 996
Latina: battute vincenti 1, battute sbagliate 12, muri 4, errori 19, attacco 43%
Milano: bv 8, bs 19, m 7, e 28, a55%
MVP: Nimir Abdel Aziz

I commenti

Gianrio Falivene: “Al di là delle cose che ci siamo dette nello spogliatoio a fine partita, credo che sia stato necessario chiarire la situazione per il rispetto del pubblico e degli sponsor. Da una situazione del genere ne possono uscire solo i giocatori e mi sembra che loro ne sono consapevoli. Continuiamo questa costante che non riusciamo a festeggiare il giorno di Santo Stefano. Ora per entrare nei playoff occorrerà qualche cosa che non vedo; ma lo sport ci insegna che le sorprese sono all’ordine del giorno. Dobbiamo continuare ad essere positivi”.
Andrea Giani: “E’ stata importante la reazione nel  secondo set dove eravamo sotto di sei punti. Ho dovuto togliere uno straniero per cambiare il palleggiatore. Siamo stati bravi ad avere pazienza soprattutto negli scambi lunghi. Siamo stati bravi a rimanere lucidi e riprendere la nostra aggressività. Se vogliamo centrare l’obiettivo playoff dobbiamo continuare a crescere.
Fabio Fanuli: “Non c’è mai nulla di facile contro un avversario attrezzato come Latina. Dobbiamo continuare questo momento di crescita dopo questa vittoria su un campo ostico come questo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento