Pallavolo, Top Volley: a Latina approda anche il belga Kévin Klinkenberg

Schiacciatore 26enne, Klinkenberg è stato protagonista con la nazionale del Belgio dell'ultima World League. Sfumato l'accordo lo scorso anno, sarà un giocatore del Latina per la prossima stagione: "Mi aspetto un campionato difficile ma noi daremo tutto"

Senza sosta la campagna acquisti della Top Volley Latina che si prepara alla prossima stagione che la vedrà ancora una volta al via della Superlega, la massima serie nazionale della pallavolo maschile. 

La società del capoluogo ha raggiunto l'accordo con Kévin Klinkenberg, schiacciatore nato a Liegi il 4 ottobre del 1990, protagonista con la nazionale del Belgio in occasione dell'ultima World League. 

In carriera ha vinto quattro volte il campionato nazionale in Belgio con il Noliko Maaseik e due volte (consecutive) il titolo di Francia con la maglia del Tours Volley-Ball.

“Conosciamo Kévin molto bene perché già prima dello scorso campionato lo avevamo cercato, lui aveva sostenuto anche qualche allenamento a Latina ma poi, per motivi economici, non abbiamo potuto chiudere l'accordo – chiarisce Candido Grande, direttore sportivo della Top Volley Latina –; in questo volley mercato l'ho subito cercato perché è stata la nostra prima scelta e così, d'accordo con il coach Vincenzo Nacci, abbiamo finalmente concluso la trattativa: si tratta di uno schiacciatore di livello, lo abbiamo visto anche con la Nazionale e siamo sicuri che darà un grande contributo alla squadra”.

Klinkenberg è alto 196 cm e pesa 86 kg, con il club ha vinto anche quattro coppe del Belgio e quattro Supercoppe, due coppe di Francia e una Supercoppa transalpina, mentre in Nazionale ha trionfato con il Belgio nella European League del 2013.

“A Latina la squadra per il prossimo campionato è composta da molti giocatori di livello e con grande esperienza, mi aspetto un campionato difficile ma noi daremo tutto per giocare al massimo livello possibile – spiega Kévin –; sono già stato a Latina in passato e devo ammettere che mi è piaciuto molto l'ambiente, ho avuto un'accoglienza calorosa ed è stato facile adattarmi: adesso torno con motivazioni ancora maggiori e non vedo l'ora d'iniziare gli allenamenti con il nuovo gruppo”.

Kévin è affascinato dall'Italia e, in occasione dell'ultima World League giocata al PalaLottomatica di Roma contro l'Italia, gli Stati Uniti e l'Australia, ha avuto modo di rapportarsi con il pubblico italiano. “Con la Nazionale abbiamo fatto un ottimo lavoro, per noi era la prima volta nel gruppo 1 e abbiamo giocato molto bene contro le migliori squadre del mondo – ricorda lo schiacciatore belga –; giocare in Italia è stata un'esperienza incredibile, l'atmosfera di Roma è stata molto positiva e il pubblico era molto coinvolto e partecipava alla gara da protagonista. Questo mi ha impressionato positivamente. Che tipo di giocatore sono? Mi ritengo un pallavolista completo, mi piace molto la tecnica e ho molta fiducia in ricezione e in difesa: ho sempre voglia di apprendere dal coach e dai compagni”. 

Oltre alle esperienze al Maaseik e al Tours, Klinkenberg ha giocato anche in Polonia con il Luczniczka Bydgoszcz. “Ho avuto l'opportunità di giocare anche qualche partita in Champions League nella mia carriera, facendo esperienze importanti – conclude Kévin – per me si tratta della prima avventura italiana, sono pronto per giocare qui e devo dire che sono felice di essere un nuovo giocatore del Latina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento