Pallavolo, la Top Volley obbligata a fare punti ospita Milano. Kovac: “Ci servono risultati”

E la prima di un filotto di 7 gare in un mese per i pontini. Cavaccini. “Per la situazione in cui siamo non è possibile valutare alternative diverse dalla vittoria”

Archiviata la sconfitta di mercoledì scorso con Modena, la Top Volley Cisterna si prepara a scendere di nuovo in campo per il campionato di Superlega, ancora una volta in casa. Dall’altra parte della rete ci sarà l’Allianz Milano e la sfida è in programma alle 17 domenica 29 novembre. Sarà la prima di 7 partite da giocare fino alla fine dell’anno solare, una raffica di sfide a distanza ravvicinata, in prevalenza in trasferta, tra cui ci sono anche i due match da recuperare che la formazione pontina non ha giocato a causa dello stop per la presenza dei casi di Covid-19 nel gruppo squadra.

Ci servono risultati perché abbiamo sempre di più l'acqua alla gola - ammette Boban Kovac, molto diretto e senza troppi giri di parole - Nonostante tutto però abbiamo visto che, anche con pochi allenamenti, possiamo giocare alla pari anche con squadre di buon livello. Spero che in questi giorni possiamo ritrovare tutti i giocatori in condizioni da poterci almeno dare una mano: Milano finora ha giocato una grande pallavolo ma stavolta dobbiamo essere noi a fare meglio”.

La gara contro Milano è valida per la prima giornata del girone di ritorno: in classifica i pontini sono attualmente ultimi con cinque punti e nove sfide giocate mentre Milano è in quinta posizione con 16 punti e dieci partite giocate. Mimmo Cavaccini non ha dubbi. “Per la situazione in cui siamo non è possibile valutare alternative diverse dalla vittoria, ci serve vincere”.

Da Milano

"La partita con Cisterna sarà una gara complicata contro una bella squadra che sta mettendo in difficoltà tanti avversari e lo ha dimostrato qualche giorno fa con Modena - ha detto alla vigilia Matteo Staforini -. Noi arriviamo da due match senza aver fatto punti e la voglia di riscattarci è tanta. Queste due battute di arresto ci hanno fatto capire quello che ci manca per sopperire agli errori e migliorarci".

I precedenti

I precedenti tra le due squadre sono diciannove con dodici successi della formazione pontina e sette della compagine meneghina. “Ci aspetta un periodo intenso con molte partite importanti e ravvicinate che dobbiamo affrontare come fossero finali - aggiunge Andrea Rondoni - Domenica con Milano dovremo sfruttare il fattore casa e scendere in campo convinti di poter portare a casa la vittoria, facendo forza sul lavoro che abbiamo fatto fin qui e sulla forza del gruppo”.

Gli ex in campo

Gli ex della partita sono Yuki Ishikawa e Jean Patry con la maglia di Milano: lo schiacciatore giapponese ha giocato con la Top Volley per due stagioni dal 2016 al 2018 mentre l’opposto francese ha disputato la scorsa stagione a Cisterna. Daniele Sottile è stato a Milano per il periodo iniziale della stagione 2015/2016.

Il fitto calendario della Top Volley

Mercoledì 2 dicembre alle 18, poi la Top Volley sarà in trasferta a Civitanova Marche in casa della Lube per recuperare il match valido per la nona giornata d’andata mentre per domenica 6 dicembre è in calendario l’altra sfida fuori casa a Padova con la Kioene; poi il 13 dicembre ancora in pullman per raggiungere Piacenza e tre giorni dopo di nuovo fuori casa a Vibo Valentia. Il 20 dicembre si torna a giocare a Cisterna dopo quattro trasferte di fila, per ospitare Ravenna mentre il 27 dicembre sarà il turno di Perugia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento