Pallavolo, la Top Volley ospita Lube Civitanova. Big match al PalaBianchini

Prima di un trittico di partite difficili per Latina; oggi pomeriggio alle 18 arriva Civitanova, una delle squadre maggiormente accreditate alla conquista del 72° scudetto

Una serie di tre partite difficili attendono la Top Volley Latina nelle prossime giornate di campionato. Si parte oggi, domenica 16 ottobre, alle 18 al PalaBianchini dove arriva la Lube Civitanova una delle squadre maggiormente accreditate alla conquista del 72° scudetto. Poi ci saranno Modena e Trento per completare la serie.

Contro Civitanova si gioca la terza giornata della Superlega UnipolSai. Una squadra che come ogni stagione è stata costruita per competere in tutte le manifestazioni a cui prende parte, in Italia e in Europa.

Ma è anche una sfida tra ex, ce ne sono sei in campo. Primo tra tutti il tecnico Gianlorenzo Blengini, che con l’exploit a Latina ha guadagnato prima la panchina della Lube e poi quella della Nazionale con cui ha vinto l’argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, con Daniele Sottile presente. Blengini avrà di fronte anche Gabriele Maruotti che è stato protagonista di tutta l’estate azzurra nella World League collezionando ben 14 presenze. Sono “passati” nel Lazio anche i due centrali Davide Candellaro nel 2013-14 e Enrico Cester 2011-12. Mentre dall’altra parte della rete ci sono Carmelo Gitto (nel vivaio dal 2002 al 2007), Fabio Fanuli (nel vivaio 2002-03) e Alessandro Fei (1998-01 e 2014-16).

GLI AVVERSARI DEL LATINA - Civitanova ha affidato all’esperto e vincente Giuseppe Cormio la direzione, che ha confermato l’ossatura dello scorso anno, con il giovane Micah Christenson (bronzo olimpico con gli Stati Uniti) e l’esperto Antonio Corvetta palleggiatori; Dragan Stankovic e Cester centrali; Osmany Juantorena, Klemen Cebulj e il rientrante Jiri Kovar schiacciatori; Jenia Grebennikov libero. Ha cambiato gli opposti con l’arrivo di Tsvetan Sokolov (ex Cuneo e Trento) dall’Halkbank Ankara e Alberto Casadei da Modena; al centro è arrivato il già citato Candellaro da Molfetta, di banda il tedesco Denys Kaliberda da Perugia e libero Nicola Pesaresi da Verona. La Lube ha iniziato il campionato con due vittorie, la prima sull’insidioso campo di Monza e la seconda contro una potenziata Piacenza, entrambe in tre set. In quest’ultima gara ha schierato Christenson al palleggio e Sokolov opposto, Stankovic e Candellaro al centro, Juantorena e Kaliberta di banda, Pesaresi libero.

IN CASA LATINA - Latina viene da due sconfitte, la prima in casa con Verona e la seconda al tiebreak a Ravenna. Nacci le ha provate un po’ tutte per cercare di ovviare alle problematiche della preparazione in cui non ha potuto contare su tutta la rosa. Contro Ravenna ha schierato un sestetto quasi tutto italiano con Sottile in regia e Fei opposto, Gitto e Rossi centrali, Maruotti e Klinkenberg schiacciatori, Fanuli libero.

I PRECEDENTI - Latina-Civitanova (ex Macerata) è ormai una delle classiche della Superlega UnipolSai giunta alla 46ma edizione. Nelle 45 gare precedenti nella massima serie, 8 vittorie del Latina e 37 avversarie, nel Lazio il bilancio è di 21 gare giocate, 3 vinte dai pontini e 18 perse. La scorsa stagione si sono affrontate addirittura 7 volte, tutte vinte dalla Lube: 2 nella stagione regolare, 2 in Coppa Italia, 3 nei playoff.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I COMMENTI

Andrea Rossi: “Ci aspetta una partita complicata contro Civitavona. Veniamo da due sconfitte, la prima al di sotto delle nostre potenzialità, l’altra meglio giocata ma ancora non al pieno della forma. Dobbiamo cercare di approcciare la gara in maniera differente, sappiamo il valore dell’avversario, ma dobbiamo metterli in difficoltà ad iniziare dal servizio. Quello che mi aspetto è una reazione, poi sarà il campo a decidere.”
Alessandro Fei: “Civitanova è una squadra allestita con giocatori molto forti, sono i favoriti, noi possiamo sfruttare il fattore sorpresa. Dobbiamo essere tranquilli, fare il nostro gioco e cercare di metterli in difficoltà. Non siamo ancora nella condizione migliore, stiamo crescendo gara dopo gara. È una partita molto importante e se riusciamo a metterli in difficoltà il pubblico ci darà una mano, però il resto lo dobbiamo fare noi”.
Micah Christenson: "Nella scorsa stagione abbiamo affrontato il Latina in trasferta in diverse occasioni tra campionato, Coppa Italia e playoff scudetto, quindi il PalaBianchini è un campo che conosciamo bene, sicuramente non facile da espugnare. Ovviamente sono differenti le squadre che vanno in campo, come noi la Top Volley ha cambiato alcuni elementi importanti della formazione. Occhio in particolare a Fei, conosciamo il suo valore. Ora l'obiettivo più importante è pensare agli aspetti del nostro gioco più che agli avversari: in questa prima fase della stagione è troppo presto per valutare le squadre che prendono parte al campionato, quindi concentrazione massima su di noi con l'obiettivo di migliorare sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento