Sport Prampolini / Via dei Mille

Pallavolo, subito in campo: Latina cerca il riscatto contro Perugia

Archiviata la sconfitta di sabato a Forlì contro Ravenna, per la Top Volley Latina arriva subito il momento del riscatto: nel turno infrasettimanale di mercoledì al PalaBianchini ospiterà la Sir Safety Perugia

Arriva subito il momento del riscatto per la Top Volley Latina. Gettata alle spalle la brutta sconfitta di sabato a Forlì contro Ravenna, domani, mercoledì 29 ottobre, si gioca la terza giornata della SuperLega UnipolSai e alle 20.30 al PalaBianchini arriva la Sir Safety Perugia.

GLI AVVERSARI DEL LATINA - La formazione rivelazione della scorsa stagione che ha centrato sia la finale della Coppa Italia che quella scudetto, quest’estate ha rinforzato la rosa, attestandosi nella prima fascia tra le squadre più forti del campionato.

Cambio nella guida tecnica, che è stata affidata a Nikola Grbic uno dei più forti alzatori al mondo che lo scorso anno ha chiuso la carriera palleggiando in Russia allo Zenit Kazan e ora sostituisce Slobodan Kovac (allena l’Iran) e dovrà gestire una rosa piena di nazionali scegliendo di volta in volta il sestetto ideale. Rispetto allo scorso anno sono stati riconfermati sette atleti, il palleggiatore Paolucci, l’opposto Atanasijevic, i centrali Buti e Barone, lo schiacciatore Vujevic e i liberi Giovi e Fanuli, mentre tra gli innesti figurano il regista argentino De Cecco, l’opposto greco Tzioumakas, il centrale azzurro Beretta, gli schiacciatori Fromm (tedesco), Sunder (statunitense) e Maruotti (nel giro della nazionale italiana).

Le prime due gare hanno portato solo un punto nei forzieri umbri, sconfitta 3-1 a Modena e 2-3 da Trento. Grbic è partito con De Cecco al palleggio e Atanasijevic opposto, Buti e Beretta centrali, Maruotti e Fromm schiacciatori, Fanuli libero con Giovi fermo per un infortunio (dovrebbe saltare la gara).

IN CASA DEL LATINA - Difficile pronosticare la formazione di partenza che metterà in campo Gianlorenzo Blengini. La diagonale palleggiatore-opposto dovrebbe essere affidata a Sottile e a Starovic; al centro van de Voorde potrebbe essere affiancato o da Rossi o da Semenzato; in banda Rauwerdink, Skrimov e Urnaut per due posti; libero Manià, ma tutti devono essere pronti ad entrare come è già accaduto nel precampionato.

GLI EX IN CAMPO - Molti gli ex nei due schieramenti, tre nel Perugia: Luciano De Cecco (2008-09), Andrea Giovi (2009-10) e Goran Vujevic (2002-04 e 2009-11); uno nelle file dei pontini Andrea Semenzato proveniente dal biennio con la Sir Safety.

LE DICHIARAZIONI - Marco Franchi: “non c’è stato molto tempo per analizzare la gara di sabato, ma posso dire che ci sono stati degli aspetti buoni specialmente nei primi due set, mentre qualcosa di meno buono negli altri parziali. Non dobbiamo dimenticarci che abbiamo affrontato un avversario che sta dimostrando di avere le carte in regola per fare un buonissimo campionato. Ci aspetta Perugia che vorrà riscattare le due precedenti gare: la prima non positiva, la seconda combattuta fino al tiebreak con Trento. Verrà a Latina per vincere da tre punti, dato che ha dei talenti assoluti. Ma noi siamo convinti che non abbiamo ancora fatto vedere il miglior gioco, quindi ci sono delle aspettative e anche dell’ottimismo. Se riusciamo a risolvere alcune situazioni che non hanno girano bene, possiamo toglierci qualche soddisfazione”.
Andrea Rossi: “ci aspettiamo una gara difficile contro Perugia. È una squadra creata per competere per i primi posti del torneo con giocatori di alto livello. Sarà una battaglia vera e propria. Noi abbiamo l’obiettivo di far bene sempre, sia con le “piccole” che con le “grandi”. Non sarà facile, ma giochiamo a casa nostra e cercheremo di mettercela tutta per fare punti e riscattare la sconfitta a Ravenna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, subito in campo: Latina cerca il riscatto contro Perugia

LatinaToday è in caricamento