Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Prampolini / Via dei Mille

Pallavolo: Top Volley sprecona, al PalaBianchini la spunta Verona

Dopo due ore e mezza di gioco alla fine la Caledonia si aggiudica lo scontro diretto al tie-break. Pontini avanti di due parziali si fanno recuperare con un quarto set da urlo terminato 36-38

Una gara folle, forse l’ennesima, della Top Volley contro Caledonia; tre punti buttati dopo due set perfetti, uno solo quello conquistato al termine di una partita due ore e mezza e finita al tie-break.

Una maratona dello spettacolo quella che si è vista ieri sera al PalaBianchini che alla fine ha visto spuntarla Verona, che così si prende la rivincita della partita persa all’andata, vittoriosa al quinto set nell’anticipo del sabato della 19ma giornata della Superlega UnipolSai.

In campo due squadre che volevano a tutti costi la vittoria e ne è uscita fuori una gara piena zeppa di colpi di scena. La svolta nel quarto set dove i pontini hanno avuto sei match ball per chiudere la partita ed invece gli scaligeri si sono imposti 36-38.

LA PARTITA

Gianlorenzo Blengini schiera Sottile in regia e Starovic opposto, Semenzato e van de Voorde al centro, Skrimov e Urnaut di banda con Manià e Tailli liberi. Andrea Giani ha risposto con Coscione al palleggio e Gasperini opposto, Anzani e Zingel centrali, Deroo e Sander schiacciatori, Pesaresi libero.
PRIMO SET - Errore di Zingel, ace di Urnaut e muro di van de Voorde, 6-2 e Verona ferma il gioco. Ace di van de Voorde (8-4), errore di Sander (10-5) che si ripete sul 12-6 per il timeout tecnico. Ace di Semenzato (14-7), doppio ace di Sander (14-10) e Blengini interrompe il gioco. Errore di Zingel (18-12), muro di Gasparini e ace di Coscione, 20-17 e la Top Volley chiede timeout. Sul 22-18 dentro White, dentro Bellei per la battuta, contrattacco di Deroo (22-20), fallo di Coscione per il 25-21 che chiude il parziale.
SECONDO SET - Il secondo set si apre con un contrattacco di Urnaut (1-0), muro di Zingel (3-4), invasione di seconda linea di Sander e contrattacco di Starovic (6-4), ace di Gasaprini (6-6), contrattacco di Starovic per il 12-10 del timeout tecnico. Ace di Gasparini (13-13), contrattacco di Starovic 16-14 e Verona ferma il gioco. Si riprende con un ace di Skrimov e un muro di Semenzato (18-14), contrattacco di Sander, 19-17 e Blengini chiama tempo. Fallo di Coscione, 23-19 e Giani ferma il gioco. Ace di Gasparini, 23-21 e Latina chiede timeout. Il video check cambia la decisione arbitrale dell’attacco di Starovic che valeva la fine del set, si continua a giocare con un muro di Zingel (24-23) ma Skrimov chiude il cambiopalla che vale il 25-23.
TERZO SET - Terzo set, fallo fischiato a Manià (2-4), errore di Starovic, 4-7 e Latina interrompe il gioco. Errore di Deroo (6-7), ace di Zingel (6-9), sul 7-10 dentro Rawerdink, il gioco si ferma sul 9-12 per il tempo tecnico. Errore di Urnaut (9-13), doppio contrattacco di Starovic, 12-13 e Giani chiede tempo. Contrattacco di Gasparini, 14-17 e Blengini ferma il gioco. Ace di Zingel (14-18) rientra Skrimov, muro di Urnaut ed errore di Anzani (17-18), muro di Anzani (18-21), muro di Zingel che chiude il parziale 21-25.
QUARTO SET - Il quarto set si apre con un’incomprensione tra Coscione e Anzani (1-0), muro di Anzani e ace Sander, 2-4 e Latina ferma subito il gioco. Contrattacco di Sander (6-9) dentro Rawerdink, contrattacco Gasparini (6-10), contrattacco di Starovic (8-10), doppio errore Gasparini e Sander per il 10-10 e Giani chiede tempo. Il gioco si riferma sull’11-12 per il timeout tecnico, primo tempo di Anzani, 11-13 e Blengini interrompe di nuovo. Errore di van de Voorde (11-14), muri del belga e di Rawerdink (14-14), ace di Starovic (17-16), muro di Urnaut (19-17), dentro Bellei ma prima c’è il timeout del Verona. Muro di Sander (20-20), pipe di Sander (22-23), ace di Starovic (25-24), ace di Sander (28-29), contrattacco di Starovic (30-29), muro di Zingel (30-31), muro di Sottile (34-33), dentro White per il servizio, muro Anzani (35-36) e pipe di Sander per il 36-38.
QUINTO SET - Tiebreak con Rauwerdink e Bellei confermati, si apre con Sander di prima intenzione ed errore di Rauwerdink (0-2), sul 2-4 Blengini ferma il gioco. Contrattacco di Starovic (6-6) e sul 7-8 si cambia campo. Sul 9-9 infortunio alla caviglia per Bellei, dentro White, muro di Zingel, 9-11 e Latina chiede tempo. Contrattacco Verona (9-12) dentro Skrimov, muro Zingel (9-13), errore Deroo, 11-13 e Giani chiede tempo. Deroo mette a terra il punto dell’11-15.

I COMMENTI

Gianrio Falivene: “Dispiace, ma abbiamo giocato una buona partita, sembrava un sfida playoff. Non ci deve ne deprimere e ne esaltare, abbiamo dimostrato di esserci e giocare una buona pallavolo”.
Gianlorenzo Blengini: “Ci hanno costretto a giocare palla staccata a rete, limitando il gioco al centro, poi abbiamo commesso troppi errori in battuta nel terzo set. Sono stati bravi in battuta e ricezione cosa che avevamo fatto meglio di loro all’andata. È difficile giocare quando sei stato recuperato di due set, abbiamo commesso troppi errori e li abbiamo rimessi in gara”.
Daniele Sottile: “Non so quanto l’abbiamo buttata via questa gara. Non so se è più merito loro o demerito nostro. Nel quarto set abbiamo avuto tante occasione per chiudere la gara e portarci a casa l’intera posta”.
Andrea Giani: “Abbiamo avuto pazienza soprattutto nel quarto set, poi ci siamo sbloccati e siamo riusciti a mantenere il sangue freddo. Questa è una gara che ti fa capire che siamo cresciuti dall’inizio del campionato, ora siamo ad un altro livello. Entrambe le squadre stanno facendo un bel torneo.”

Top Volley Latina-Calzedonia Verona 2-3 (25-21, 25-23, 22-25, 26-28, 11-15)
Top Volley Latina: Skrimov 7, Semenzato 7, Sottile 5, Urnaut 21, van de Voorde 10, Starovic 27; Manià (L), Tailli (L), Rauwerdink 3, Rossi, Pellegrino. N.e: Davis, Ferenciac. All. Blengini
Calzedonia Verona: Coscione 1, Sander 23, Anzani 12, Gasparini 16, Deroo 14, Zingel 21; Pesaresi (L), Blasi, White, Centomo, Bellei 3. Ne: Gitto, Borgogno. All: Giani
ARBITRI: Saltalippi, Cesare
NOTE Durata set: 27‘, 32‘, 29‘, 46‘, 17‘; totale 2h 31‘
Latina: battute vincenti 6, battute sbagliate 23, muri 10, errori 30, attacco 46%. Verona: bv 10, bs 17, m 14, e 33, a 44%.
MVP Daniele Sottile
Chiamate Video Check 1° set: sul 6-3 (palla out) richiesto da Latina, decisione confermata punto Verona 6-4
1° set: sul 22-18 (palla out) richiesto da Latina, decisione confermata punto Verona 22-19 1° set: sul 22-20 (palla in) richiesto da Verona, decisione confermata punto Latina 23-20
2° set: sul 24-21 (palla in) richiesto da Verona, decisione cambiato punto a Verona 24-22
2° set: sul 24-21 richiesto da Latina per invasione, decisione confermata punto a Verona 24-22
3° set: sul 4-7 (palla out) richiesto da Latina, decisione cambiata punto Latina 5-7
3° set: sul 14-16 (battuta out) richiesto da Latina, decisione confermata punto Verona 14-16
4° set: sul 8-10 (palla in) richiesto da Latina, decisione cambiata punto Latina 9-10
4° set: sul 16-16 (battuta out) richiesto da Latina, decisione cambiata punto a Latina 17-16
4° set: sul 24-24 (battuta in) richiesto da Verona, decisione confermata punto Latina 25-24
4° set: sul 27-26 (attacco in) richiesto da Latina, decisione confermata punto a Verona 27-27
4° set: sul 31-32 (battuta out) richiesto da Verona, decisione confermata punto Latina 32-32
5° set: sullo 0-1 (attacco out) richiesto da Latina per una presunta invasione, decisione confermata e punto Verona 0-2
5° set: sul 9-11 (attacco in) richiesto da Latina, decisione confermata punto Verona 9-12

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo: Top Volley sprecona, al PalaBianchini la spunta Verona

LatinaToday è in caricamento