Sport

Terremoto nel Latina Calcio, lascia la co-presidente Paola Cavicchi

“Abbiamo avvertito la sensazione di aver esaurito quell’energia che ha contraddistinto il nostro operato” ha dichiarato la Cavicchi che ha preso la decisione insieme al figlio e drettore generale Colletti. Entra il nuovo socio Antonio Aprile

Terremoto all’interno del Latina Calcio con la co-presidente Paola Cavicchi che ha deciso di lasciare la società, insieme al figlio e direttore generale, Fabrizio Colletti.

Una decisione comunicata con una nota dallo stesso Latina Calcio e che arriva a meno di un mese dall’inizio del campionato e in un periodo in cui il clima è bollente nel capoluogo soprattutto per la vicenda dello stadio Francioni.

Le quote della Cavicchi sono state cedute al presidente Pasquale Maietta e al nuovo socio Antonio Aprile.

“La decisione, dopo tre anni ricchi di emozioni fortissime che solo il calcio è in grado di trasmettere, è stata assunta da me e mio figlio Fabrizio Colletti in totale accordo e serenità con Pasquale Maietta, a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per l’affascinante esperienza condivisa – commenta Paola Cavicchi -. Dopo i tanti sforzi profusi nelle innumerevoli battaglie sportive affrontate, nell’abnegazione e nella dedizione quotidiana e ininterrotta dell’ultimo triennio, abbiamo avvertito la sensazione di aver esaurito quell’energia che ha contraddistinto il nostro operato. Lasciamo con la consapevolezza di aver contribuito negli anni a far raggiungere alla squadra i risultati sportivi di cui andare fieri”.

Poi una parola ai tifosi. “Ringraziamo i tifosi per il sostegno manifestato e la fiducia accordata, gli staff tecnici, i giocatori e i collaboratori che in questo triennio si sono succeduti e che hanno condiviso con noi gioie e dolori. Rivolgiamo i nostri migliori auguri a Pasquale Maietta e Antonio Aprile per la stagione sportiva che verrà”.

Maietta che dal canto suo ringrazia Paola Cavicchi ed Emanuele Colletti “per l’impegno profuso in tre anni di lavoro importanti. Sono consapevole che il mondo del calcio logora, anche io mi sento stanco ma, allo stesso tempo, mi rendo conto che se uscissi di scena adesso sarebbe la fine dell’Us Latina Calcio. Nel contempo ringrazio gli amici della famiglia Aprile specificando che con il loro contributo gli obiettivi non cambieranno: la nostra volontà era e sarà sempre quella di portare in alto il nome dell'Us Latina calcio".

“Siamo molto onorati, io e la mia famiglia, di poter contribuire alla crescita dell’Us Latina Calcio con il nostro sodalizio aziendale della Recoma Group, dando un segnale di continuità e sviluppo ad un club che in questi anni ha garantito lustro alla comunità pontina – ha commentato il nuovo socio Antonio Apriile -. Ringraziamo Pasquale Maietta, con cui da tempo ci lega un rapporto di profonda amicizia e collaborazione: la scelta di entrare a far parte dell'Us Latina Calcio è dipesa totalmente dal nostro rapporto. Siamo tifosi nerazzurri e per noi è un sogno che si realizza”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nel Latina Calcio, lascia la co-presidente Paola Cavicchi

LatinaToday è in caricamento