Sport

Pescara-Latina 1-1, le pagelle: poche sufficienze, molta mediocrità

Il capitano a disagio con Politano, che gli va via in occasione del gol. Male anche Crimi, mai in partita. Sforzini male assistito così come Paolucci

Terzo pareggio nelle ultime quattro partite per il Latina di Beretta, che all’Adriatico di Pescara, non va oltre l’1-1, ottenuto disputando una partita poco entusiasmante. Alla fine a poter recriminare sono proprio gli abruzzesi, capaci di costruire un maggior numero di occasioni, e vicinissimi al gol allo scadere con Politano.

PESCARA (4-3-3) Fiorillo 6; Pucino 6 Pesoli 6,5 Zuparic 6 Grillo 6,5; Nielsen 6 (35’st Lazzari s.v.) Guana 6,5 Bjarnason 7; Politano 6, Melchiorri 6,5 Pasquato 5 (25’st Caprari 6); A disposizione: 18 Aresti, 3 Boldor, 11 Zampano, 14 Sowe, 17 Cosic, 24 Selasi, 29 Pogba. All. Baroni 6,5

LATINA (4-3-3) Farelli 6; Brosco 5,5 Dellafiore 6 Milani 5; Angelo 6 Crimi 5 (16’st Viviani 5,5) Bruno 5,5 Valiani 6 Rossi 6; Pettinari 6,5 (23’st Paolucci 5,5), Sforzini 6 (48’st Doudou Mangni s.v.). A disposizione: 1 Spilabotte, 3 Bruscagin, 4 Cottafava, 10 Sbaffo, 11 Petagna, 21 Almici. All. Beretta 6

ARBITRO: Pezzuto di Lecce 6

Le pagelle dei nerazzurri

Farelli 6 – La deviazione con la quale Melchiorri lo gela dopo sei minuti, è fulminea. Lui può farci poco. Corre qualche altro pericolo nel corso del match, ma a graziarlo è la scarsa precisione dei pescaresi

Brosco 5,5 – E’ quello che soffre di meno, soprattutto perché ha davanti a sé Pasquato, il più innocuo dei tre attaccanti pescaresi. Ma sul gol, è lui a farsi anticipare da Melchiorri

Dellafiore 6 – Governa la difesa con esperienza. Pochi errori, anche se in occasione del gol pescarese, appare fuori posizione

Milani 5 – Inizio da incubo, con Politano che in più di un’occasione lo salta (si veda l’azione del gol). E non è che il resto della partita sia più incoraggiante

Angelo 6 – In entrambe le frazioni fa più il quinto a destra in difesa, che l’esterno di centrocampo. Qualche discesa se la concede, e infatti le uniche palle decenti arrivano dalla sua zona di competenza

Crimi 5 – Una mezza discesa sulla destra e basta. Un fantasma che vaga per il campo fino al cambio più che logico

Bruno 5,5 – Davanti alla difesa convince poco, specie se al suo fianco non ci sono interni capaci di dettare i tempi del gioco. Se lo deve fare lui, i problemi aumentano. Meglio quando deve azzannare gli avversari, ma ieri la fiera era piuttosto mansueta

Valiani 6 – Sufficienza che si guadagna per il vivace secondo tempo. E’ l’unico che cerca di sostenere l’azione offensiva, purtroppo senza grandi risultati

Rossi 6 – Prova scolastica. Se la cava in difesa, fa il compitino in fase di spinta

Pettinari 6,5 – Primo gol in campionato. E’ bravo a inserirsi raccogliendo la pregevole sponda di Sforzini. Il resto della sua partita ha poco da raccontare

Sforzini 6 – Bersagliato dai fischi dei suoi ex tifosi che però non ne condizionano la prestazione. Combina poco solo perché di palloni decenti non se ne vedono. L’unico che raccoglie, lo trasforma in assist per il gol di Politano

Viviani 5,5 – Entra per portare fosforo e qualità ad un centrocampo esclusivamente muscolare. Missione non del tutto compiuta. Sbaglia molti lanci, e sulle punizioni non è il cecchino che abbiamo conosciuto lo scorso anno

Paolucci 5,5 – Si batte, si sbatte ma quaglia poco. A sua discolpa anche il fatto che i palloni giocabili dalle sue parti arrivano come la neve in Sicilia

Beretta 6 – Un pareggio che, per come si è evoluta la partita, rappresenta un punto guadagnato. La squadra viene presto gelata dal gol di Melchiorri, ma riesce a raddrizzarla. Manca però la qualità nel gioco, troppo lento e frammentato, incapace di costruire palle gol per le punte 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Latina 1-1, le pagelle: poche sufficienze, molta mediocrità

LatinaToday è in caricamento