Sport

Brosco lancia il Latina, Coly lo riacciuffa. Al “Piola” finisce 1-1

Pari con rimpianti contro la Pro Vercelli per i nerazzurri che giocano un buon primo tempo, e trovano il gol al 35' con Brosco. Nella ripresa i pontini sfiorano in più di un'occasione il raddoppio ma capitolano sempre su corner

Un po’ come nella gara di Lanciano, Iuliano avrà più di un motivo per rammaricarsi, per una partita che sembrava vinta fino a dieci minuti dal termine, e che i pontini stavano conducendo con grande personalità. E’ bastata una distrazione, l’inzuccata di Coly, in un’azione fotocopia a quella con la quale Brosco aveva sbloccato l’incontro, a ristabilire la parità nella gara contro la Pro Vercelli, impedendo ai nerazzurri di vincere uno scontro diretto in chiave salvezza e di distanziare la zona playout che resta lì a un passo.

A sei giornate dalla fine non è più tempo per gli esperimenti. Servono certezze e continuità, specie quando si affronta una diretta concorrente nella lotta per la salvezza. Lo sa bene Iuliano, che ritrova Crimi, rientrato dalla squalifica, e ripropone il 4-3-3 tipo, con Bidaoui, Sowe e Oduamadi in attacco. In difesa, di nuovo Ristovski e Alhassan sulle fasce con Brosco e Alhassan. Schema speculare per la Pro Vercelli, che nei primi minuti cerca di fare la partita, andando vicina al gol con Scavone che sfiora la traversa raccogliendo nel cuore dell’area di rigore una palla ribattuta da Alhassan. Il Latina attende per poi ripartire. La formazione di Iuliano capisce presto che è la zona occupata da Germano, il settore destro (il sinistro per i pontini), quello dove è più facile penetrare e far male. Lì agisce Bidaoui, che con i suoi consueti tagli in orizzontale mette scompiglio nella difesa avversaria, oltre a Valiani e Alhassan. E’ da sinistra che Prima Sowe al 15’, poi Bidaoui al 17’, sollecitano i riflessi di Russo. Nulla di eclatante, né di paragonabile alla spettacolare respinta tutta classe e riflessi di Di Gennaro al 23’, con la quale spedisce sulla traversa una girata di prima di Beretta su angolo di Ronaldo. E’ una partita piacevole, dove le squadre si alternano nella conduzione del gioco. Se poi si gode di uno specialista dei calci piazzati come Viviani, tutto diventa più facile. Il capitano nerazzurro, prima sfiora il palo con una grande punizione al 31’, poi al 35’ pennella una palla sublime sulla quale Brosco si fionda con perfetta scelta di tempo. La spizzata di testa disegna una traiettoria imparabile per Russo che raccoglie in rete la palla che sblocca la partita. La Pro Vercelli reagisce pur senza più mettere in difficoltà Di Gennaro. Saranno anzi i pontini, ancora con un’imbucata in orizzontale di Bidaoui per Oduamadi, a sfiorare il gol. Il nigeriano però spara in curva il pallone e l’opportunità di indirizzare i tre punti verso Latina.

LE PAGELLE

SECONDO TEMPO – Sono tanti i segnali che inducono a pensare che il Latina possa ottenere il terzo successo in trasferta per i pontini. C’è la scarsa incisività della Pro Vercelli da una parte, e la solidità difensiva del Latina dall’altra. I piemontesi, pur tenendo in mano le redini del gioco, quagliano poco in fase offensiva. L’occasione più nitida è di marca pontina, quando Crimi al 22’ scarica un improvviso destro dai 20 metri, costringendo Russo a una splendida deviazione in angolo. Se nei piemontesi il migliore in campo è proprio l’estremo difensore, c’è oggettivamente qualcosa che non va nella squadra di Scazzola. Tuttavia, ancora un calcio piazzato, e sempre al 35’ (stavolta della ripresa), origina il pareggio dei padroni di casa. E’ Coly ad anticipare tutti trafiggendo l’incolpevole Di Gennaro. Iuliano lancia subito Doudou, al posto di un ancora inconsistente Sowe per provare a riprendersi i tre punti. Sul sinistro di un ispiratissimo Bidaoui, l’ultima occasione per i pontini che portano a casa un punto che diventa prezioso, vista l’uscita con la quale Di Gennaro dice no a Luppi lanciato verso la porta. Finisce in parità. Latina e Pro Vercelli restano a pari punti. Per la salvezza, ci sarà ancora da sudare.

TABELLINO

PRO VERCELLI (4-3-3): Russo; Germano, Bani, Coly, Scaglia; Castiglia, Ronaldo (27’st Musacci), Scavone (17’st Luppi); Sprocati, Beretta, Fabiano (25’st Belloni). A disposizione: Viotti, Milesi, Liviero, Emmanuello, Ardizzone, Ferri. All. Scazzola

LATINA (4-3-3): Di Gennaro; Ristovski, Brosco, Dellafiore (25’pt Bruscagin), Alhassan; Crimi, Viviani, Valiani; Oduamadi, Sowe (38’st Doudou), Bidaoui. A disposizione: Farelli, Nelson, Bouhna, Litteri, Talamo, Ammari, Jaadi. All. Iuliano

ARBITRO: Roca di Foggia

MARCATORI: 35’pt Brosco (L), 35’st Coly (P)

AMMONITI: Ristovski (L), Valiani (L), Castiglia (P), Coly (P), Scaglia (P) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brosco lancia il Latina, Coly lo riacciuffa. Al “Piola” finisce 1-1

LatinaToday è in caricamento