Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Rugby, il Latina perde lo scontro al vertice contro il Segni

L'IMC Holding Rugby Latina non riesce ad avere la meglio contro un Rugby Segni che vince d'esperienza. Punteggio finale 12-20: sfuma definitivamente la possibilità di lottare per il primo posto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Fine settimana con scontro al vertice tra la prima e la seconda al top della classifica nel quale a farne le spese è il Latina che perde per una meta e abbandona definitivamente la possibilità di lottare per il primo posto.

Inizia subito male l’incontro di domenica con il Segni che va’ in meta al 8° minuto di gioco ma, il piazzato non centra i pali ed il tabellone si fissa sullo 0-5.

Il Latina non ci sta e riesce con una bella azione corale a marcare una meta esemplare con Messina che coordina una bella manovra sfruttando una superiorità con i trequarti al largo, punteggio che si fissa sul 5-5 Soldera non trasforma il piazzato.I rossoverdi accelerano e riescono a marcare un’altra meta con il numero 10 che individua un buco nella rete difensiva ordita dal Latina entra deciso, si fa’ largo nelle file dei padroni di casa riuscendo a marcare, tabellone che si aggiorna nuovamente sul 5-10; anche in questa occasione il calcio dello stesso mediano di apertura non viene trasformato.

E’ qui che il momento di maggior confusione del match per i neroazzurri ha il suo apice, sensazione rilevata anche dai loro avversari che da esperti quali sono, ne approfittano per allungare nuovamente le distanze quindi schiacciano in meta dopo una percussione con gli avanti e stavolta il n°10 centra i pali e il risultato temporaneo si delinea sul 5-17. L’IMC non riesce a riprendere il bandolo della matassa, complice anche una direzione di gara non attenta e all’altezza per il tipo di match, quasi al termine del primo tempo viene concesso un’ulteriore vantaggio agli ospiti, una punizione per presunte mani in ruck, causa un bel danno che rimangono in 14 ciò è fortemente penalizzante in gare di questo livello, gli avversari che lo sanno, sfruttano al meglio la situazione capitalizzando altri tre punti quasi allo scadere del primo tempo, il punteggio registra un rotondo 5-20 per gli ospiti.

A questo punto coach Garbeglio sa che è il momento di dare il via alla girandola dei cambi e gli effetti si vedono subito, varie occasioni di andare in meta, un gioco che ritorna ordinato ed efficace al quale l’avversario risponde in difesa ma che comincia a sentire i minuti sulle gambe,  il Latina continua a macinare gioco e riesce a marcare con Lazar e trasformare con Soldera, il tabellone si attesta sul 12-20 ma, i rossoverdi sono avversari esperti e riescono sempre a rallentare la trama ordita dai pontini rompendo il ritmo, quest’ultimi dal canto loro hanno voglia di recupero sanno che sono piu’ pericolosi e cercano di alzare il volume di gioco. Il coach dei rossoverdi a sua volta comincia una serie di cambi prende tempo e, non di rado, si vedono giocatori rossoverdi a terra, i minuti scorrono e il direttore di gara Sig. Minnocci non sembra preoccuparsi del tempo che trascorre durante le interruzioni così si arriva al fischio finale e il Segni può esultare meritatamente consolidando la testa della classifica per i play-off oramai sicura.

Dal suo canto, anche il Latina rimane al secondo posto e attende domenica 16 marzo alle 14.30 il Ceccano che al momento è terza a tre punti dai neroazzurri del capoluogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, il Latina perde lo scontro al vertice contro il Segni

LatinaToday è in caricamento