Sport

World Rowing Cup III, da domani Sabaudia vetrina mondiale del canottaggio

Dal 4 al 6 giugno nel Lago di Paola, si svolge la terza prova di Coppa del Mondo. La provincia tifa per i pontini Sartori jr, Venier, Lodo e Capponi. I numeri imponenti della manifestazione tra atleti e addetti ai lavori

Il quattro di coppia" con Simone Venier.

Tutto è pronto a Sabaudia per ospitare la 3a prova di Coppa del Mondo di canottaggio, in programma da domani a domenica sul lago di Paola. Allo start 300 atleti per 25 nazionali. La provincia di Latina farà il tifo per 6 atleti pontini, cresciuti nella Sezione Giovanile: i terracinesi Simone Venier, Matteo Lodo e Matteo Sartori, figlio di Alessio Sartori, campione olimpico ed oggi assessore allo Sport del Comune di Sabaudia. Altro grande atteso è il timoniere di San Felice Circeo Emanuele Capponi e i privernati Manuele Carboni (timoniere) e Veronica Lisi (quattro di coppia).

La terza Coppa del Mondo di Sabaudia è collocata a meno di cinquanta giorni dai Giochi di Tokyo e rappresenta l’ultimo test prima dell’appuntamento giapponese. Un passaggio chiave della stagione, confermato dai numeri dei partecipanti, ma altrettanto delicato perché la preparazione verso le Olimpiadi deve proseguire senza intoppi.

Da domani mattina in acqua, mentre il momento celebrativo si terrà domani alle 18 in Piazza del Comune, con la “Festa della Bandiere” e la firma del Protocollo di Intesa per la Creazione della Comunità Pontina dello Sport. 

Preziosa la partnership pluriennale con la Proprietà Scalfati e la collaborazione determinate di Ente Parco.

Diretta 

L’assenza di pubblico e le norme stringenti non faranno mancare lo spettacolo, garantito dalla copertura mediatica. Tutte le regate verranno trasmesse in diretta da worldrowing, le finali saranno distribuite su quattordici canali televisivi internazionali oltre all’Italia che coprirà l’evento con RaiSport (Sabato 5 giugno dalle 10.25 alle 13.25 e domenica 6 giugno dalle 10.30 alle 14.15, diretta streaming no stop su RAI Sport Web, mentre il canale televisivo RAI Sport HD prevede due "finestre" in diretta: sabato 5 trasmissione di un'ora e mezza delle gare con inizio alle 11.40; domenica 6 collegamento di un'ora nel corso delle finalissime con inizio alle 11.00). Chiusura al pubblico, distanziamento, tamponi per tutti sono solo alcuni degli aspetti codificati dal protocollo dell’evento sviluppato ah hoc dal Covid Manager Aldo Franco Scalisi. Un protocollo diverso dagli altri, che ha raccolto il plauso di tutte le autorità per analiticità e completezza. Anche la FISA, la federazione mondiale di canottaggio, l’ha preso d’esempio all’interno della sua struttura operativa.

Programma

Ricchissimo il programma delle regate. L’inizio è onfermato per domani 4 giugno alle 9.30. Un programma senza sosta animerà il campo di regata all’ombra del Circeo fino alle 12.20 con tutte le prove di qualificazione. Il pomeriggio della prima giornata sarà invece dedicato ai ripescaggi. Sabato 5 giugno, più precisamente dalle 9.30 alle 11.40, le semifinali. Il primo acuto con l’assegnazione delle medaglie è atteso sempre sabato tra le 11.50 e le 12.50. Un’ora di finali per le specialità non olimpiche delle categoria pesi leggeri. Domenica 6 giugno il gran finale, riscaldato dalle finali B che porteranno all’assegnazione delle posizioni dalla settimana alla dodicesima. Dalle 10.30 e fino alle 13.30 tutte le finali assolute per le medaglie riservate alle specialità olimpiche.

Equipaggi

Il DT della Nazionale Francesco Cattaneo ha voluto sperimentare alcuni nuovi equipaggi. Novità assoluta nel "quattro senza" Senior dove Matteo Lodo e Giuseppe Vicino lasciano il "due senza" per salire a bordo dell'imbarcazione che nel 2016, a Rio de Janeiro, gli ha regalato il bronzo a cinque cerchi. A completare l'equipaggio Matteo Castaldo (Fiamme Oro-RYCC Savoia) e Bruno Rosetti (CC Aniene).

Un "quattro senza" Senior rodato, che ha già gareggiato e ben figurato nei due Meeting Nazionali invernali, sarà lo sfidante dei "Big" sopra menzionati, composto dai gialloverdi Alessandro Bonamoneta e Jacopo Frigerio, insieme a Davide Verità (SC Monate) e Nicolas Castelnovo (SC Lario).

La certezza assoluta è il "quattro di coppia" Senior, restato invariato dalle ultime uscite internazionali, formato da Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Simone Venier.

Rivoluzione sull'"otto" Senior dopo aver sfiorato la qualificazione olimpica pochi giorni fa. Presenti i gialloverdi Leonardo Pietra Caprina, Alfonso Maria Scalzone e il timoniere Emanuele Capponi. A completare l'equipaggio Luca Parlato, Cesare Gabbia, Vincenzo Abbagnale (Marina Militare), Salvatore Monfrecola (RYCC Savoia), Davide Mumolo (Fiamme Oro/SC Elpis) e Emanuele Gaetani Liseo (SC Telimar).

Esordio assoluto con la Nazionale maggiore per Matteo Sartori che gareggerà nel "doppio" Senior con Nunzio Di Colandrea (RYCC Savoia). Dopo aver ben figurato nella categoria Under 23, prova il salto di categoria per affermarsi anche nell'elite del remo.

Riconfermato il "quattro di coppia" Senior femminile, medaglia di bronzo a Lucerna, con a bordo Alessandra Montesano insieme a Valentina Iseppi (CC Aniene), Veronica Lisi (SC Padova) e Stefania Gobbi (Carabinieri/SC Padova).

Conferma anche per Clara Guerra che gareggerà nel "doppio" Senior con Stefania Buttignon (Fiamme Oro/SC Timavo) dopo il 5° posto a Lucerna.

Live e risorse

Operative sul campo Marina Militare che ospita l’evento, Guardia di Finanza, Fiamme Oro e Carabinieri oltre al supporto organizzativo di Esercito, Guardia Costiera e del circolo remiero The Core. A supporto anche un plotone di 270 volontari, coordinati dallo Human Resource Manager Gennaro Silvestri, di cui 100 civili e 170 studenti degli scolastici che grazie al protocollo d’Intesa siglato col MIUR hanno risposto alla chiamata. Dall’accoglienza al parco barche, senza dimenticare pontili, zona d’arrivo, acqua e terra. Accanto ai 100 civili brillano 170 studenti del Liceo Scientifico e Istituto Tecnico “Giulio Cesare” di Sabaudia, il Liceo Scientifico “G.B. Grassi” di Latina e l’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore “Teodosio Rossi” di Priverno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

World Rowing Cup III, da domani Sabaudia vetrina mondiale del canottaggio

LatinaToday è in caricamento