Sport

La Coppa del Mondo di canottaggio a Sabaudia, l’ultima giornata: le barche italiane in finale

Giornata conclusiva oggi con 14 imbarcazioni azzurre in gara che puntano a conquistare una medaglia. Un tifo speciale per gli atleti pontini

(fonte foto pagina Facebook sindaco di Sabaudia Giada Gervasi)

“La nostra Sabaudia oggi sarà vista da tutto il Mondo. Un orgoglio per tutti i cittadini ed amanti della nostra città”. Sono le parole del sindaco della città delle dune Giada Gervasi a poche ore dall’inizio dell’ultima giornata della terza prova della Coppa del Mondo di canottaggio in corso sulle acque del Lago di Paola.

Si chiude oggi la competizione sportiva che ha visto gli occhi di tutto il mondo puntati su Sabaudia; una vetrina importante per la città come anche per tutta la provincia pontina con una macchina organizzativa che si è dimostrata impeccabile nelle prime due giornate della competizione. “Sabaudia in diretta Tv su Rai Sport, i cronisti sottolineano come l'organizzazione abbia rispettato in modo estremamente scrupoloso i protocolli anti-Covid, consentendo lo svolgimento di una gara così importante nel rispetto della salute e della sicurezza di tutti” ha commentato ieri sempre il sindaco Gervasi.

E quella di sabato 5 giugno è stata una giornata importante per la nazionale azzurra che nelle finali nelle specialità “non olimpiche” ha conquistato le 7 medaglie, 4 ori, 2 argenti, 1 bronzo. Risultati che pongono l’Italia in testa alla classifica parziale per nazioni seguita da Olanda e Ungheria. Nella seconda e ultima tornata di finali, in programma oggi con inizio alle 10.35, l’Italia schiera 14 barche olimpiche (8 maschili e 6 femminili). Un tifo speciale per gli atleti della provincia pontina in gara: i terracinesi Simone Venier (quattro di coppia senior maschile) e Matteo Lodo (quattro senza), Matteo Sartori (doppio maschile), figlio del campione Alessio Sartori attuale assessore allo Sport al Comune di Sabaudia, l’atleta di San Felice Circeo Emanuele Capponi (otto senior) e la priverete Veronica Lisi (quattro di coppia senior femminili).

Le medaglie azzurre

Doppietta azzurra nella giornata di ieri nella finale del singolo Pesi Leggeri maschile, come a Lucerna due settimane fa: primo posto per Niels Alexander Torre (SC Viareggio) davanti al compagno di nazionale Martino Goretti (Fiamme Oro), che chiude in seconda posizione davanti alla Slovenia medaglia di bronzo. Due medaglie – una d’oro e una di bronzo – giungono anche dalla finale del due senza Pesi Leggeri maschile: la vittoria sorride a Giovanni Ficarra (CC Peloro) e Alessandro Durante (SC Telimar) davanti alla compagine dell’Ungheria di appena 14 centesimi, mentre il bronzo va all’altra barca azzurra, formata da Simone Fasoli e Simone Mantegazza (Moto Guzzi). Due vittorie fotocopia poi per l’Italia nel quattro di coppia Pesi Leggeri: prime nella finale femminile Arianna Passini (SC Moltrasio), Elena Sali (SC Bissolati), Greta Martinelli (SC Tremezzina) e Arianna Noseda (Fiamme Rosse/SC Lario) che battono nettamente l’Olanda, poi subito dopo è la barca maschile di Matteo Mulas (Cus Pavia), Antonio Vicino (Marina Militare), Patrick Rocek (SC Lario) e Giovanni Borgonovo (SC Cernobbio) ad aggiudicarsi il successo con ampio margine, ancora una volta davanti agli olandesi. E’ argento invece per Paola Piazzolla (VVF Billi) nel singolo leggero femminile.
Per quanto riguarda, invece, gli ultimi turni di qualificazione disputatisi, l’Italremo raggiunge le finali con altre cinque barche olimpiche, portando a 14 il totale delle imbarcazioni in cui oggi gli azzurri del canottaggio si giocheranno le medaglie. Dalle semifinali accede alla finalissima del singolo Senior maschile Gennaro Di Mauro (CC Aniene), dai recuperi, passano invece tutti e quattro i doppi italiani in gara oggi, sia i due maschili che i due femminili. Proprio tra le donne, l’Italia domina il ripescaggio, assicurandosi il passaggio del turno grazie alla vittoria di Alessandra Patelli (SC Padova) e Chiara Ondoli (CC Aniene) e alla seconda piazza di Stefania Buttignon (Fiamme Oro/SC Timavo) e Clara Guerra (Fiamme Gialle/Pro Monopoli), dominatrici su Svizzera, Germania e Polonia. Il recupero del doppio maschile invece è dominato dall’Olanda, ma l’Italia è brava ad inserirsi in seconda posizione con il duo composto dal pontino Matteo Sartori (Fiamme Gialle) e Nunzio Di Colandrea (Marina Militare/RYCC Savoia) ed in terza con la coppia Gustavo Ferrio (CC Saturnia) e Riccardo Mattana (SC Milano), superando così l’ultima qualifica davanti a Gran Bretagna e Finlandia.

Le gare di oggi

Terza e ultima giornata sul lago Paola oggi, domenica 6 giugno, con l’Italia in gara per le medaglie nelle barche olimpiche nei seguenti orari: 10.35 due senza femminile, 10.47 due senza maschile, 11.02 doppio femminile, 11.17 doppio maschile, 11.32 quattro senza femminile, 11.47 quattro senza maschile, 12.02 doppio Pesi Leggeri maschile, 12.17 doppio Pesi Leggeri femminile, 12.32 quattro di coppia femminile, 12.47 quattro di coppia maschile, 13.02 singolo maschile, 13.32 otto maschile. Dalle dalle 10.30 alle 14.15, diretta streaming no stop su RAI Sport Web, mentre il canale televisivo RAI Sport HD prevede una diretta di un'ora con inizio alle 11. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Coppa del Mondo di canottaggio a Sabaudia, l’ultima giornata: le barche italiane in finale

LatinaToday è in caricamento