Mokulu scatenato. Due gol e un assist. Latina k.o. ad Avellino

Il belga protagonista al “Partenio” con una prestazione maiuscola. E’ lui a portare gli irpini avanti al 7’ del primo tempo, e al 45’ dopo il pareggio di Dumitru. In apertura di ripresa ispira il tris di Trotta che chiude il match

Il gol di Dumitru

La cura Somma non è sufficiente per sfatare il tabù Avellino, contro il quale il Latina non ha mai vinto in cinque gare di serie B. La sua squadra, dopo l’ottima gara di Cesena, non si conferma al “Partenio”, dove disputa un buon primo tempo ma rivelandosi particolarmente fragile in fase difensiva. Basta meno di un’ora alla formazione di Tesser, per costruire la propria vittoria, ed evidenziare le difficoltà le difficoltà di Di Gennaro e soci, incapaci di arginare uno scatenato Mokulu, autore di due gol e un assist. Neppure gli innesti a gara in corso sono riusciti a capovolgere le sorti di un match, di fatto andato agli archivi dopo il terzo gol di Trotta, giunto in apertura di ripresa.

PRIMO TEMPO – Nonostante la rete di Mokulu al 7’, giunta nella prima azione pericolosa costruita dall’Avellino, il Latina conferma i progressi evidenziati sabato scorso. Gioco piacevole, circolazione di palla piuttosto veloce, e una manovra che mette in difficoltà la difesa dell’Avellino soprattutto sul versante mancino (degli irpini), quello sul quale agisce l’asse Baldanzeddu-Acosty. I due esterni combinano spesso, anche perché la formazione di Tesser non riesce ad apportare le giuste contromisure. Sarà proprio il ghanese a dare il via all’azione che porterà al pareggio. Olivera perfeziona con un elegante lob, che Dumitru gira in rete con una semirovesciata. Tra le due formazioni si fa preferire proprio la formazione di Somma, che al netto di qualche errore in fase di disimpegno, tiene costantemente il pallino del gioco in mano, con la sua manovra avvolgente che si sviluppa su entrambe le corsie, ben sfruttando la buona vena di Acosty e Ammari. I due esterni alti interpretano diversamente il proprio ruolo, il ghanese scegliendo di più le soluzioni da fondo, il francoalgerino sfruttando maggiormente i tagli centrali. Eppure è ancora l’Avellino a trovare incredibilmente il gol, sempre con Mokulu, bravo a fiondarsi su una palla apparentemente innocua di Gavazzi, e ad anticipare Brosco e Di Gennaro. Due dormite della difesa bastano alla formazione di Tesser per chiudere la prima frazione in vantaggio. Due gol casuali, ma quanto mai pesanti.

LE PAGELLE 

SECONDO TEMPO – Il cinismo dell’Avellino è determinante anche nella seconda frazione. Ancora una volta Mokulu è bravo a penetrare nella friabile retroguardia pontina, e a fornire a Trotta la più facile delle palle da scagliare in porta. Dopo sei minuti, gli irpini hanno già chiuso il match. Il Latina accusa il colpo, già provato dall’infortunio occorso a Di Gennaro, rimasto negli spogliatori, e dal secondo gol di Mokulu in chiusura di primo tempo. Neppure gli innesti di Corvia e di Jefferson bastano ai ragazzi di Somma per raddrizzare il match. L’ex punta del Brescia ha sui piedi una palla gol significativa ma la ciabatta malamente. All’Avellino basta davvero poco per controllare la gara. Ancora Mokulu e in chiusura di match Zito (subentrato proprio al belga), vanno vicini al 4-1 che sarebbe stato oggettivamente esagerato. Vince l’Avellino, il cui cinismo ha la meglio su un Latina generoso ma piuttosto tenero in difesa. Per Somma, una battuta d’arresto che dovrà far riflettere.

AVELLINO (4-3-1-2) Frattali; Nica, Biraschi, Chiosa, Visconti; Gavazzi (16’st Giron), Arini (12’st D’Angelo), Jidayi; Bastien; Trotta, Mokulu (31’st Zito). A disposizione: Offredi, Soummare, Nitriansky, Insigne, D’Attilio, Napol. All: Tesser

LATINA (4-2-3-1) Di Gennaro (1’st Farelli); Baldanzeddu, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Marchionni (39’st Jefferson), Moretti (13’st Corvia); Acosty, Olivera, Ammari; Dumitru. A disposizione: Celli, Bruscagin, Scaglia, Regoli, Talamo, Mbaye. All. Somma

Arbitro: Aureliano di Bologna

Marcatori: 7’pt Mokulu (A), 24’pt Dumitru (L), 45’pt Mokulu (A), 6’st Trotta (A)

Ammoniti: Calderoni (L), Acosty (L),

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento