Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

Suicidio Latina. Corvia sbaglia, Piccolo no. Torna alla vittoria il Lanciano

I nerazzurri vanno sotto all’11’ con la rete dell’esterno rossonero, ma pareggiano in chiusura di tempo con Acosty. Nella ripresa l’attaccante scuola Roma sbaglia il rigore del possibile sorpasso, Piccolo invece è infallibile dal dischetto. Secondo k.o. per Somma

Ancora una volta il Latina decide di farsi del male da solo. La sindrome di Tafazzi da cui sembra affetta la formazione di Somma fa danni anche a Lanciano, dove i pontini recuperano l'iniziale svantaggio e si ritrovano l'opportunità di andare in vantaggio con un rigore che Corvia fallisce. Penalty che pochi minuti dopo il collega Piccolo non sbaglierà. Una nuova chance sciupata per i pontini, e tre punti vitali per il Lanciano che non vinceva da oltre un mese. 

PRIMO TEMPO – Se si considerassero le statistiche, la mole di gioco prodotta, e le occasioni costruite, l'1-1 che chiude il primo tempo non sarebbe un punteggio giusto. La formazione di D'Aversa si fa preferire sin dalle prime battute, approcciando meglio alla gara, trovando quasi subito il predominio del campo e il gol grazie a Piccolo. Al di là dell'imperfetto intervento di Farelli, la rete dell'esterno rossonero è indicativa sull'andamento della prima frazione. La squadra di D'Aversa si presenta compatta e corta, brava ad aggredire i portatori di palla nerazzurri e a ripartire repentinamente. La rapidità dei tre d'attacco è a tratti incontenibile. Specie sulle fasce la formazione di Somma fa fatica a trovare le giuste contromisure. I pontini, che si presentano con la sorpresa Schiattarella in appoggio alla punta, e Olivera arretrato nella mediana accanto a Moretti, sono troppo lenti nella costruzione della manovra. Non a caso, a parte il gol di Acosty in chiusura di tempo, che comunque arriva grazie a un'imperfetta lettura difensiva di Mammarellla, i nerazzurri impegnano Casadei solo una volta con Brosco, sugli sviluppi di un calcio piazzato. Più pericolosa i rossoneri, che almeno in tre occasioni accarezzano la possibilità di raddoppiare.

LE PAGELLE

SECONDO TEMPO – Il classico episodio da Sliding doors è quello che avviene al 10' della ripresa, quando Di Paolo concede un rigore (che non c'era perché il contatto avviene fuori area) al Latina che Corvia spedisce in curva. Un episodio importante, perché una decina di minuti dopo è la squadra di casa - rimasta in dieci per l'espulsione di Di Cecco - a beneficiare di un tiro dal dischetto (anche questo apparso dubbio), ma Piccolo è implacabile. Per Somma non resta altro che affidarsi alle risorse offerte dalla panchina, inserendo Dumitru e Scaglia, per Moretti e Olivera, per uno schieramento che diventerà ancor piu spregiudicato quando anche Bruscagin finirà sotto la doccia, e quando entrerà anche Jefferson per uno spento Ammari. Saranno infatti i rossoneri a sfiorare il terzo gol con Ferrari (subentrato a Padovan) e lo scatenato Piccolo. Il Latina le sue occasioni ormai se le era già giocate (male).

VIRTUS LANCIANO (4-3-3) Casadei; Pucino, Aquilanti, Rigione, Mammarella; Paghera, Bacinovic, Di Cecco; Piccolo (48'st Vastola), Padovan (39'st Ferrari), Marilungo (33'st Di Matteo). A disposizione: Aridità, Turchi, Di Francesco, Di Filippo, Lanini, Crecco. All. D’Aversa

LATINA (4-2-3-1) Farelli; Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Moretti (31'st Dumitru); Acosty, Olivera (33'st Scaglia), Ammari; (43'st Jefferson) Corvia. A disposizione: De Lucia, Regoli, Mbaye, Esposito, Baldanzeddu, Campagna. All. Somma

Arbitro: Di Paolo di Avezzano

Marcatori: 11'pt Piccolo (VL), 41'pt Acosty (L), 20'st rig. Piccolo (VL)

Ammoniti: Bacinovic (VL), Di Cecco (VL), Bruscagin (L),  

Espulsi: 24'st espulso Di Cecco (VL) per doppia ammonizione, 36'st Bruscagin (L) per doppia ammonizione

Note: 12'st Corvia (VL) tira alto un calcio di rigore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio Latina. Corvia sbaglia, Piccolo no. Torna alla vittoria il Lanciano

LatinaToday è in caricamento