La legge degli ex: apre Schiattarella, chiude Jefferson. Livorno k.o.

Dopo quasi un mese torna alla vittoria il Latina. Apre le danze l'esterno al 9', su assist di Calderoni. Raddoppia Olivera su punizione prima della rete della speranza di Vantaggiato. In chiusura di gara, il terzo gol del brasiliano, alla prima rete stagionale

Bel gioco, soprattutto nel primo tempo, e la giusta incisività sotto porta. Il Latina ritrova i tre punti al Francioni, sconfiggendo un Livorno in grosse difficoltà di gioco e di risultati. Vince con merito la formazione nerazzurra, che domina la prima frazione, trovando il doppio vantaggio, ma che ancora una volta rischia di rovinare tutto rimettendo in gioco la formazione ospite nella prima e unica vera disattenzione difensiva. Serve un gol di Jefferson, in chiusura di match, per mettere al sicuro il risultato.

PRIMO TEMPO - Affermando che quello visto nella prima frazione sia il Latina più bello della stagione, non si commette alcun peccato. Perché i primi trequarti d'ora di gara, sono gocati alla grande dalla formazione di Somma. Senz'altro hanno una loro incidenza alcune soluzioni, come la scelta di puntare sia su Schiattarella e Scaglia, collocati come esterni alti nel tridente di mezzepunte alle spalle di Corvia, seppur nella posizione invertita rispetto al piede di preferenza. Acosty centrale si appoggia e Corvia e approfitta dei movimenti dell'ex bresciano per penetrare tra Ceccherin e Vergara. Ma sono i continui movimenti dei quattro giocatori offensivi a mandare in bambola la difesa livornese. Il resto lo fanno la pulita regia di Moretti, le ficcanti sovrapposizioni di un Calderoni tirato a lucido, e gli strappi di capitan Olivera. Per oltre mezz'ora la squadra di Mutti è poca cosa, di fronte a una squadra che palesa organizzazione, bel gioco, combinazioni veloci, e mette a referto anche due gol al 9' e al 28'. Da attaccante consumato quello di Schiattarella, che raccoglie spalle alla porta un assist di Calderoni e trova la girata vincente. Su punizione - deviata da un difensore amaranto - il raddoppio di Olivera, che anche l'anno scorso castigò i toscani. L'unico neo, l'ennesimo regalo che consente alla squadra di Mutti di rientrare in partita al 36'. E' bravo Vantaggiato a inventarsi il gol della speranza - beneficiando anche della tenera marcatura di Brosco - su cross di Luci. Ancora una volta i ragazzi di Somma alla prima disanttenzione pagano con il gol, anche se chiudno ancora in avanti, costruendo in un paio di occasioni i presupposti per riportarsi due gol avanti.

LE PAGELLE DEI NERAZZURRI 

SECONDO TEMPO - Il gol di Vantaggiato offre al Livorno tempo e motivazioni sufficienti per alzare il baricentro e cercare di raddrizzare la gara. Non a caso Mutti, nonostante sia costretto a spendere un cambio in porta inserendo l'esordiente Ricci al posto dell'infortunato Pinsoglio, inserisce Comi e poi Bunino, abbassando Moscati sulla linea dei difensori e rendendo molto più offensivo il suo 4-4-2. Somma invece cerca di gestire al meglio le energie di una squadra che gioco forza non può tenere per tutta la gara i ritmi sostenuti del primo tempo. Ammari per un generoso Scaglia, è funzionale in tal senso, perché consente al Latina di tenere palla e far correre il cronometro. Schiattarella, di nuovo riproposto come trequartista centrale, riesce a legare bene i reparti, mentre ad Acosty si ritrova sulla destra per le eventuali ripartenze. Il secondo tempo nel complesso offre poco in termini di emozioni, eccezion fatta per la deviazione sotto porta di Corvia che si perde sul fondo, e una fortuita deviazione di Bunino che fa tremare il Francioni. A chiudere i conti, ci pensa Jefferson - subentrato a Corvia - che trova il gol su una perfetta azione di contropiede, azionata da Ammari e perfezionata dall'assist del solito Calderoni. Un altro gol dell’ex, dopo quello di Schiattarella: i pontini ritrovano la vittoria, quasi un mese dopo il successo con il Cesena. Per il Livorno è la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite, la seconda nelle ultime due gare dopo il cambio della guida tecnica. La cura Mutti per ora ha sortito gli effetti del placebo.     

Tabellino

Latina (4-2-3-1) Farelli; Baldanzeddu, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Olivera, Moretti; Acosty (44'st Esposito), Scaglia (16'st Ammari), Schiattarella; Corvia (40'st Jefferson). A disposizione: De Lucia, Celli, Regoli, Mbaye, Dumitru, Campagna. All.: Somma

Livorno (4-4-2) Pinsoglio (1'st Ricci); Maicon (9'st Comi), Ceccherini, Vergara, Lambrughi; Moscati, Luci, Cazzola, Kukoc; Vantaggiato, Pasquato (30'st Bunino). A disposizione: Schiavone, Gonnelli, Gasbarro, Calabresi, Biagianti, Palazzi. All.: Mutti

Arbitro: Sacchi di Macerata

Marcatori: 9'pt Schiattarella (La), 28'pt Olivera (La), 36'pt Vantaggiato (Li), 46'st Jefferson (La)   

Ammoniti: Luci (Li), Cazzola (Li), Brosco (La), Bunino (Li), Vantaggiato (Li), Acosty (La), Ceccherini (Li) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento