rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Sport

Pro Vercelli-Latina 1-1, le pagelle: Olivera leader, Minala un fantasma

Grande prova del regista e capitano dei nerazzurri tuttofare del centrocampo. Male il talento scuola Lazio che spinge Iuliano a toglierlo dopo un tempo

Un Latina bravo ma sciupone, pareggia in casa della Pro Vercelli e mette a referto il terzo 1-1 nelle prime tre gare di campionato. Ma se i primi due risultati erano giunti in rimonta, quello di Vercelli fa senz’altro più male per come è maturato. Il gol di Castiglia a trenta secondi dalla fine è un boccone che resta di traverso, anche in virtù delle clamorose occasioni per chiudere il match sciupate dai ragazzi di Iuliano. Martedì contro l’Ascoli al Francioni, la quarta occasione per cogliere il primo successo in campionato.

LATINA (4-3-3) Di Gennaro 6; Bruscagin 6,5 Dellafiore 6,5 Esposito 6,5 Scaglia L. 6; Schiattarella 6 Olivera 7 Minala 4,5 (1’st Moretti 6); Acosty 6,5 (37’st Talamo s.v.) Corvia 5,5 Dumitru 6,5 (18’st Regoli 6). A disposizione: Farelli, Jefferson, Bandinelli, Ammari, Marchionni, Paponi All. Iuliano 6

Di Gennaro 6 Assiste da spettatore non pagante. Alla fine della fiera di interventi importanti ne compie solo uno su un velenoso colpo di testa di Beretta.

Bruscagin 6,5 Inappuntabile in fase difensiva. Dalle sue parti agisce Gatto che non è il più facile dei clienti.

Dellafiore 6,5 Orfano del suo partner Brosco, guida come sempre la difesa con il piglio del leader. Bella la sfida con Marchi che lo vede vincitore.

Esposito 6,5 Torna titolare dopo un’infinità di tempo. Al netto di alcune sbavature perdonabili, il suo è un buon rientro. Iuliano ha trovato una buona e valida alternativa in difesa.

Scaglia 6 Meno intraprendente rispetto alla gara di lunedì, anche perché dalle sue parti agisce Di Roberto. Ma se quest’ultimo non disputa una grande partita, i meriti sono anche del terzino nerazzurro.

Schiattarella 6 A suo agio nel ruolo di mezzo destro di centrocampo. Capisce quando è il caso di allargarsi per cercare il cross, e quando occorre far densità in mezzo. Chiude da esterno nel centrocampo a quattro.

Olivera 7 Non solo aperture di grande qualità, ma anche inserimenti e palloni rubati agli avversari. C’è tutto nella partita dell’uruguagio, ieri in formato Viviani.

Minala 4,5 Iuliano lo rilancia al posto di Moretti, e se ne pente subito. Ci si accorge della sua presenza solo quando lo speaker ne annuncia il cambio a inizio ripresa. Un fantasma (1’st Moretti 6 – Dà una mano a Olivera, che gli copre le spalle mentre lui prova qualche strappo a ridosso delle punte. Un paio di suggerimenti importanti, purtroppo per lui mal sfruttati dai compagni).

Acosty 6,5 Gli manca la continuità, ma con i suoi strappi riesce a mandare in tilt Scaglia (quello della Pro). Suo il cross da cui nasce il gol di Dumitru. Nella ripresa chiude da seconda punta, e si sbatte in ogni ripartenza (37st Talamo s.v.).

Corvia 5,5 Il voto è per il clamoroso errore davanti alla porta che alla fine dei conti impedisce alla sua squadra di portare a casa i tre punti. Peccato, perché anche ieri ha disputato una prova di forza e sacrificio. E poi c’è l’acrobazia che ispira il gol di Dumitru.

Dumitru 6,5 Passi avanti dell’ex astro nascente scuola Empoli. Meno ghirigori e più concretezza, e un gol da consumato rapinatore d’area. Encomiabile un ripiegamento difensivo di cui si rende protagonista per rimediare a una palla persa poco prima (18st Regoli 6 Si piazza sull’out di destra, poi si sposta a sinistra, nel 4-4-2 disegnato da Iuliano a metà ripresa. Gestisce bene le ripartenze, anche se non chiude un triangolo con Corvia, che avrebbe potuto mandarlo in porta).

Iuliano 6 Stavolta i rimpianti sono tanti, perché la sua squadra gioca bene davvero, specie nella ripresa. Ma le gare si chiudono, altrimenti saranno altre le situazioni in cui si parlerà di occasione sciupata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Vercelli-Latina 1-1, le pagelle: Olivera leader, Minala un fantasma

LatinaToday è in caricamento