menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cambio di modulo in vista: con il Novara Vivarini passa alla difesa a 4

Le assenze di Gilberto e Garcia Tena costringono il tecnico nerazzurro a passare al 4-2-3-1. Paponi in vantaggio su Boakye per il ruolo di attaccante. Prima da titolare per Bruscagin

A tre giorni dall'amaro pareggio interno col Benevento, per il Latina è tempo di tornare in campo. I nerazzurri fanno visita al Novara, dove lo scorso anno trovarono un insperato pareggio in pieno recupero. Era la prima giornata di campionato, in panchina c'era ancora Mark Iuliano. A un anno di distanza in casa nerazzurra sono cambiate molte cose, dai giocatori all'allenatore, passando per gli obiettivi da perseguire. Contro i piemontesi i nerazzurri andranno a caccia del primo successo stagionale: impresa ardua visto lo scarso trend dei pontini lontano dal Francioni. Non è partito granché bene neppure la squadra di casa, che ha raccolto 4 punti in altrettante gare, tutti tra le mura amiche (1-0 alla Salernitana alla terza giornata e 2-2 col Trapani alla prima). Il fattore campo però non spaventa Vivarini, che resta fiducioso: "Le ultime uscite hanno dimostrato che stiamo crescendo e diventando squadra. Ce la possiamo giocare alla pari con tutti, sebbene ci sia ancora bisogno di lavorare tanto". Una vittoria per uscire dal tunnel, e riscattare la sconfitta di coppa dello scorso mese, quando i piemontesi vinsero ai supplementari una gara molto equilibrata: "Vogliamo imporre il nostro gioco. Rispetto ad allora siamo cambiati e abbiamo migliorato l'assetto. Mi aspetto una battaglia, noi siamo pronti e abbiamo la rabbia giusta per affrontarla al meglio". 

QUI NOVARA - Boscaglia conferma il 4-2-3-1 con Galabinov (a segno nella gara giocata lo scorso anno, ndr) supportato da Faragò, Sansone e Kupisz, quest'ultimo in vantaggio su Corazza. In difesa ballotaggio Armeno-Calderoni (ex dell'incontro) sulla corsia mancina. 

QUI LATINA - Come annunciato in conferenza stampa, Vivarini è pronto al cambio di modulo, a causa della contemporanea assenza di Gilberto e Garcia Tena. Si passa dunque al 4-2-3-1 con il rilancio di Bruscagin in difesa sulla corsia destra. A centrocampo, confermato Moretti affiancato da De Vitis, mentre Paponi dovrebbe vincere il ballottaggio con Boakye al centro dell'attacco. D'Urso agirà da play avanzato. 

Novara-Latina-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento