Al “Liberati” vince l’equilibrio. Ternana e Latina non si fanno male

Dopo un primo tempo avaro di occasioni, la gara sale di tono nella ripresa. Mbaye e Dumitru sfiorano il gol, gli umbri chiudono in avanti, ma la porta di Ujkani resta inviolata

Samir Ujkani

Un pareggio per cominciare. Nella gara che ha segnato il proprio esordio sulla panchina dei pontini, Gautieri riesce quanto meno a mantenere l’imbattibilità. Un punto a testa, tra Ternana e Latina, e percorso riabilitativo delle due formazioni che è destinato a proseguire nelle prossime settimane. Perché al quarto tecnico stagionale dei nerazzurri serve tempo perché certe idee entrino a fondo nella testa dei suoi giocatori, mentre il collega Breda deve ritrovare l’incisività sotto porta. Il gol ormai manca da quattro partite.

PRIMO TEMPO – Nella sua prima panchina nerazzurra, Gautieri si concede giusto un paio di novità. In difesa c’è Bruscagin a destra, forse per avere qualche garanzia in più in fase difensiva. In avanti, c’è Ammari a sinistra nel tridente completato da Corvia e Dumitru. Nessuna novità in casa Ternana. D'altronde entrambi i tecnici hanno poche alternative e ancor meno tempo per fare esperimenti. Ci vuol poco anche solo per capire che in campo si affrontano due squadre in difficoltà. I ventidue in campo osano poco. A parte qualche estemporanea azione, c’è poco da annotare sui taccuini. La Ternana cerca di far gioco soprattutto sulle fasce, a destra in particolare, dove Zanon ha spazio pdf affondare, gambe e fiato per proporsi con una certa continuità. Tra le linee Falletti si accende a tratti, e infatti le cose più apprezzabili i padroni di casa le fanno vedere proprio quando nei momenti di maggiore lucidità del suo fantasista. Il Latina agisce di rimessa, e non ci si può meravigliare, vista che quella era l’identità impressa da Somma. Cinque giorno scarsi di lavoro sono pochi per diffondere le proprie idee di calcio, per questo Gautieri cerca più che altro di dare ordine e precisione nel posizionamento dei suoi in campo. E almeno da quel punto di vista,i risultati sono buoni. La Ternana costruisce solo un'occasione di rilievo, al 7’, e per di più al termine di.una percussione elaborata e un po’ confusa di Furlan.

LE PAGELLE DEI NERAZZURRI 

SECONDO TEMPO – C’è un aspetto che differenza la Ternana dal Latina: la qualità del reparto avanzato. I quattro giocatori offensivi scelti da Breda, quando riescono a intendersi, sanno come far male. Gli scambi in velocità mettono un po’ a disagio la retroguardia pontina, specie quando Ceravolo sfugge alla marcatura dei due centrali, arretrando di qualche metro per offrire la sponda a Falletti,o agli inserimenti dj Furlan e Belloni. I ritmi più alti dai rossoverdi e alcune disattenzioni dei singoli nella retroguardia nerazzurra - come quella di Bruscagin che per poco non manda in gol Furlan – aumentano i rischi per la porta di Ujkani. Gautieri richiama Mariga per inserire Mbaye. Il ghanese entra bene in partita, tanto da sfiorare il suo primo gol in nerazzurro – destro fuori di poco – dopo pochi secondi, al termine della prima vera azione orchestrata in velocità da Corvia e Scaglia. L'episodio sembra quasi annullare il torpore che avvolgeva la manovra dei pontini, perché i nerazzurri andranno vicini ancora al gol con Dumitr. Ma in generale è l'atteggiamento a essere cambiato. La partita sale di tono, perché comunque la Ternana non smette di attaccare, nemmeno quando Breda richiama Belloni per inserire Grossi. L'equilibrio tuttavia si assesta col passare dei minuti. Gautieri non può neppure giocarsi bene le alternative, visto che i successivi cambi sono determinati dai problemi fisici di Esposito e Ammari. Gli umbri mettono a referto solo un'altra grossa occssione, con l girata di testa di Ceravolo che impegna Ujkani. I sei minuti di recupero, più due aggiuntivi, non bastano a rompere l'equilibrio.

TERNANA (4-2-3-1) Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Janse; Coppola, Palumbo (28’st Signorelli); Belloni 20’st Grossi) Falletti, Furlan (39’st Gondo) ; Ceravolo. A disposizione: Sala, Avenatti, Dugandzic, Palumbo, Santacroce, Zampa. All. Breda

LATINA (4-3-3) Ujkani; Bruscagin, Dellafiore, Esposito (34’st Figliomeni), Calderoni; Mariga (12’st Mbaye), Olivera, Scaglia; Dumitru, Corvia, Ammari (37’st Boakye)A disposizione: Di Gennaro, Milani, Brosco, Celli, Campagna, Paponi. All. Gautieri

Arbitro: Di Paolo di Avezzano

Ammoniti: Janse (T), Mbaye (L), Corvia (L), Figliomeni (L), Coppola (T), Boakye (T)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

Torna su
LatinaToday è in caricamento