Sport

Serie D / Il Latina sceglie Ciullo per il dopo Scudieri, ma la piazza non si rassegna

Continuano le protese dei tifosi dopo l'esonero del tecnico secondo in classifica e condannato dai social

Salvatore Ciullo (fonte foto Brindisireport)

Sfida

Salvatore Ciullo arriva a Latina, consapevole di avere una piazza contro. Nulla di personale, ma rappresenta la scelta della società pienamente contestata dalla tifoseria.

Fronte comune

Tutti con Scudieri, perché l'analisi dei risultati porta a considerare assurdo l'esonero di un allenatore secondo in classifica. Ma Scudieri non è stato esonerato per gli ultimi risultati, peraltro eccellenti, un secondo posto onorevole ed una promozione ancora possibile.

Storia

Scudieri è stato esonerato perché la misura era la colma e quella spaccatura in profondità con la società è arrivata in superficie con tutto il suo fragore. Poi ci sono eventuali valutazioni del lungo e medio periodo, che il presidente Terracciano e il ds Di Giuseppe hanno fatto, se però l'allenatore avesse frenato il ricorso ai social in un momento così delicato, tanto più dopo la sconfitta in un big match, l'epilogo poteva essere diverso. Sembrano passati anni luce dalla conferenza stampa in cui il ds Di Giuseppe, alla vigilia di Latina - Monterosi, individuava proprio in Scudieri l'artefice dell'ottimo campionato.

Scheda

Salvatore Ciullo, 53 anni, originario di Lecce, è stato un ottimo attaccante, che ha vestito anche la maglia dei salentini in Serie B. Da allenatore ha guidato le panchine di Melfi, Martinafranca, Taranto e Brindisi. Diversi esoneri da riscattare in queste 14 gare a Latina, dove deve soltanto vincere il campionato per sconfessare un esonero osteggiato a furor di popolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D / Il Latina sceglie Ciullo per il dopo Scudieri, ma la piazza non si rassegna

LatinaToday è in caricamento