Lo sport come volano per il turismo e l’economia, Muzio: “Questa la strada giusta”

Successo per il convegno organizzato dall’Osservatorio per lo sport e il turismo sportivo sull’impatto economico che gli eventi di questo genere possono avere sul territorio

L’impatto economico che gli eventi sportivi possono avere sul territorio: questo il tema intorno al quale si è svolto il riuscito convegno organizzato dall’Osservatorio per lo sport e il turismo sportivo e che ieri si è tenuto in una Sala Goffredo gremita a Latina. 

“Siamo convinti – ha spiegato il presidente dell’Osservatorio, Annalisa Muzio - che questa sia la strada giusta da seguire per iniziare a programmare eventi sportivi che possano rappresentare anche un valido introito economico per tutto il territorio. Gli eventi sportivi, infatti, rappresentano un grande richiamo per il nuovo modo di fare turismo e generano economia. Latina è una città che per la conformazione territoriale e per l’immenso patrimonio naturalistico che possiede potrebbe agevolmente impegnare energie e risorse per una graduale, concreta e seria implementazione del comparto del turismo sportivo. E questo è anche l’obiettivo che ci siamo prefissati con la manifestazione XBeach, che quest’anno si terrà dal 1° giugno al 14 luglio, tra la piscina comunale open ed il lungomare di Latina e che, quest’anno, avrà al proprio interno eventi culturali e sportivi anche di rilievo nazionale. Dopo il convegno di oggi ho intenzione – ha spiegato ancora il presidente Muzio - di promuovere la creazione di un tavolo permanente provinciale di confronto, studio, e programmazione del turismo sportivo che veda quali protagonisti gli amministratori pubblici del nostro territorio, le associazioni di categoria, le strutture recettive (bar, alberghi, ristoranti) e gli Enti di promozione sportiva”.

Tra gli interventi quello del presidente della Provincia Carlo Medici che ha manifestato il proprio entusiasmo per il progetto e per la creazione di un tavolo di concertazione che veda quali protagonisti tutti i comuni pontini per dare vita a momenti di confronto e di programmazione che portino concreti risultati e benefici per il nostro territorio.

Interessante intervento anche quello del presidente di Confcommercio Lazio Sud, Giovanni Acampora, che ha parlato dei dati che riguardano il turismo sportivo e che sono dati impressionanti dal punto di vista economico: oltre 10 milioni i viaggi organizzati in Italia con oltre 60 milioni di pernottamenti in strutture ricettive italiane e un giro d’affari stimato in più di 6 mld di euro. “Nel 2017 – ha continuato Acampora - sono stati quasi 1 milione i turisti stranieri che hanno scelto il Bel Paese per una vacanza sportiva, 1 mld e mezzo di euro è la spesa dedicata in Italia agli sport acquatici come vela e canoa e inoltre 1 italiano su 4 ha scelto la meta delle proprie vacanze anche in virtù dell’offerta sportiva. Infine – ha concluso Acampora - sono circa 27 milioni gli italiani che praticano sport di cui 20 milioni di amatori, 6 milioni e mezzo di dilettanti ed oltre 10 mila professionisti”.

Il presidente di Confcommercio Lazio Sud ha poi sottolineato quanto serva fare sistema tra tutti i protagonisti di un territorio per riuscire ad organizzare eventi di spessore come quelli che si terranno nei prossimi mesi, ad esempio, a Terracina e Sabaudia dove approderanno rispettivamente il Mondiale di Beach Tennis e la Coppa del Mondo di canottaggio nel 2020. Dello stesso tenore anche le parole del direttore di Impresa, Saverio Motolese, il quale ha sottolineato come sia importante la sinergia con L’Osservatorio per gli imprenditori, che fin da subito hanno manifestato il loro sostegno ad ogni iniziativa dello stesso Osservatorio, per lo sviluppo della economia turistica. 

Importanti ed utilissime le testimonianze dell’assessore allo sport del comune di Sabaudia, Alessio Sartori, dall’assessore allo sport del Comune di Terracina, Stefano Alla, dal consigliere comunale delegato allo sport di Fondi Fabrizio Macaro e dal Presidente dell’associazione Amici dello Sport, Francesco Cascarini, organizzatore del Mondiale di Beach Tennis che si terrà dal 10 al 16 giugno a Terracina. Il turismo sportivo, per sua natura, possiede enormi potenzialità per lo sviluppo non solo economico, ma anche socio-culturale di un territorio, di questo ne è convinto anche Italo di Cocco, neo presidente del Fipe il quale ha applaudito alla iniziativa. Tra gli interventi, infine, anche quello di Manuel Rimonti in rappresentanza del Centro Sportivo Educativo Nazionale (Csen), di Riccardo Destro dell’Hotel Tirreno e di Alessandro Giustino dell’Hotel Miramare due degli stabilimenti che, insieme all’Hotel Mediterraneo, ospiteranno anche XBeach.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento