rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sport

“Sport gratuito per bambini e ragazzi fuggiti dall’Ucraina”: l’appello del Coni di Latina

L’invito della delegata provinciale Alessia Gasbarroni ad associazioni e famiglie che ospitano i bambini e ragazzi in fuga dalla guerra affinché anche attraverso lo sport possano iniziare a riprendere in mano la loro vita

Riprendere in mano la vita sconvolta dalla guerra anche attraverso lo sport: questo l’obiettivo del Coni provinciale di Latina che ha rivolto il proprio invito a famiglie ed associazioni affinché si possa intraprendere un percorso che garantisca lo sport gratuito per bambini e ragazzi ucraini che sono fuggiti dal conflitto.

La delegata provinciale Coni di Latina, Alessia Gasbarroni, si rivolge alle famiglie pontine che ospitano i piccoli profughi ucraini per “favorire la pratica sportiva come momento di aggregazione e inserimento nel nuovo contesto sociale”, mentre l’invito rivolto alle associazioni sportive dilettantistiche è quello di “accogliere gratuitamente gli atleti in erba ucraini, alimentando un passione che nel loro Paese sono stati purtroppo costretti ad abbandonare. O comunque iniziare, per i più piccoli, un primo percorso nel mondo sport come disciplina e pratica di vita quotidiana”.

Il contatto per le famiglie ospitanti e le associazioni sportive è l’indirizzo mail alessia.gasbarroni@gmail.com.

“Nel momento del bisogno – dichiara Alessia Gasbarroni – il territorio di Latina c’è. Voglio ringraziare tutte le associazioni che hanno dato, o daranno, la loro disponibilità. Hanno dimostrato di avere davvero un cuore grande nell’accogliere chi scappa dalla guerra, insieme alle famiglie ospitanti. Possiamo scrivere insieme una bella pagina di sport e di vita”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sport gratuito per bambini e ragazzi fuggiti dall’Ucraina”: l’appello del Coni di Latina

LatinaToday è in caricamento