Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport

Ternana-Latina 0-2, le pagelle: Valiani uomo in più, Di Gennaro sicurezza

Ennesima grande prova del centrocampista ex Siena, che realizza il terzo gol nell’ultimo mese. Ottima prova anche dell’estremo difensore, decisivo a inizio ripresa con due grandi interventi

Per staccare le ultime c’è tempo. Intanto il Latina può festeggiare l’emersione dalla zona calda, con la seconda vittoria consecutiva (mai i pontini ci erano riusciti in stagione), e con il primo successo esterno. Una vittoria che arriva con il bel gioco nel primo tempo, e con sostanza e sofferenza nella ripresa.

Latina (4-3-3) Di Gennaro 7; Angelo 6 Brosco 5,5 Dellafiore 6,5 Alhassan 6,5 (44’pt Bruscagin 6); Crimi 6,5 Viviani 7 Valiani 7,5; Ristovski 6 Litteri 5,5 (22’st Sowe 6) Paolucci 6 (43’st Figliomeni s.v.). A disposizione: Farelli, Criscuolo, Buohna, Ammari, Sowe, Jaadi. All. Iuliano 7

Di Gennaro 7 – Quelli della Ternana ne testano i riflessi solo nei primi minuti della ripresa, ma si tratta di due interventi determinanti. E’ senz’altro tra i primi tre migliori portieri della B, se non proprio il migliore.

Angelo 6 – Il Latina gioca una gara di sostanza, il che implica una certa misurazione nelle sortite offensive. Oltre a Vitale, contenuto agevolmente, deve fronteggiare Ceravolo, che spesso calpesta le sue zolle. Se la vaca

Brosco 5,5 – Si arrangia con mestiere in uno scontro in velocità con Ceravolo. Nel complesso non sfigura, ma ancora una volta il Latina rischia di capitolare su una sua ingenuità colossale. Il palo lo grazia, così come la scorsa settimana ci aveva pensato Sansovini. Ma non è il caso di sfidare troppo la buona sorte.

Dellafiore 6,5 – Avenatti e Ceravolo sono due clienti tutt’altro che facili da arginare, ma è anche merito suo se i due si rendono pericolosi col contagocce.

Alhassan 6,5 – Tiene la posizione, anche perché nei primi minuti la Ternana sembra voler appoggiarsi su quel versante sfruttando la buona vena di Fazio. Alla prima vera sortita offensiva, inventa il gol che sblocca il match. Fa in tempo a murare una conclusione di Ceravolo, prima di alzare bandiera bianca a fine primo tempo (44’pt Bruscagin 6,5 – Entra a freddo e deve sostituire l’uomo partita. Mica facile. Non è un terzino di spinta, e si limita a sorvegliare la sua zona. Un cross però se lo concede, e per poco non manda in gol Paolucci)

Crimi 6,5 – Gioca una gara di grande cuore e generosità. Meno visibile in fase offensiva, ma prezioso in quella di non possesso.

Viviani 7 – Dopo quattro minuti cerca l’eurogol, e per poco la magia non gli riesce. Solito e solido metronomo di una squadra che di settimana in settimana offre trame di gioco sempre più apprezzabili e mai banali. Non segna, ma si concede l’assist a Valiani.

Valiani 7,5 – Uomo in più del Latina di Iuliano, così come era uno dei pochi a salvarsi nei naufragi targati Beretta e Breda. Corre, tampona, e riparte. Il gol è il perfetto corollario di un’altra prova maiuscola.

Ristovski 6 – Pian piano comincia ad adattarsi al nuovo ruolo. E’ chiaro che il vero Ristovski è quello che parte venti metri più dietro, ma le esigenze lo richiedono in quella posizione. E per ora, va bene così.

Litteri 5,5 – Il passato neroverde forse incide su quel flaccido mancino che spedisce dritto tra le braccia di Brignoli. Incide poco, pur muovendosi molto. Rinviato l’appuntamento con il gol (22’st Sowe 6 – Iuliano lo getta nella mischia quando sente il bisogno di un velocista per sfruttare le ripartenze e gli spazi che la Ternana è costretta a concedere. Non incanta, ma un po’ di baccano lo crea, però deve cercare di non confondere anche se stesso).   

Paolucci 6 – Si vede poco in area, perché lavora molto sugli esterni non disdegnando i ripiegamenti nella propria trequarti. Sfiora il gol nel secondo tempo su invito di Bruscagin (43’st Figliomeni s.v – Entra per (ri)esordire con la maglia pontina).

Iuliano 7 – Il lavoro da fare è ancora lungo, resta il fatto che, dopo aver raccolto il Latina in ultima posizione, lo ha tirato fuori dalla zona playoff nel giro di 6 giornate. Sfata anche il tabu delle vittorie in trasferta, e per la prima volta porta il Latina a vincere due gare di fila. In più, dettaglio non trascurabile, la squadra gioca bene, e sa gestire i diversi momenti di una partita. Per essere un esordiente, mica male.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Latina 0-2, le pagelle: Valiani uomo in più, Di Gennaro sicurezza

LatinaToday è in caricamento