rotate-mobile
Sport Terracina

Tiro al Volo, Di Spigno trionfa nella Coppa del mondo ad Acapulco

Il poliziotto originario di Terracina vince la gara di Double Trap della prima "tappa" della Coppa del mondo di tiro al volo

Una finale al cardiopalma, un successo inaspettato e una dedica speciale.

Tutto questo si è vissuto ieri nella gara di Double Trap della prima “tappa” della Coppa del mondo di tiro a volo, in corso di svolgimento ad Acapulco, che ha visto imporsi l'azzurro originario di Terracina Daniele Di Spigno battendo in finale per 27-26 il dominicano Sergio Pinero.

L'impresa di Di Spigno arriva inaspettata, e quindi assume ancor più rilievo, se si pensa che soltanto il giorno precedente alla finale di ieri l'azzurro aveva ricevuto le sue armi che, dal 12 marzo scorso, erano andate smarrite nel lungo trasferimento dall'Italia al Messico, via Parigi.

Il 'cecchino' laziale quindi per allenarsi nei giorni scorsi aveva fatto ricorso a un fucile prestato da un tiratore americano, Colin Wietfieldt. "Ma la mia vittoria dimostra - ha commentato - che se c'è determinazione e grinta, tutto può essere affrontato". Al termine della gara il 38enne Di Spigno, poliziotto di Terracina, ha voluto fare una dedica speciale: "è per il capo Capo della Polizia di Stato Antonio Manganelli, morto ieri a 62 anni. Lui è stato un esempio per tutti noi agenti, e potergli dedicare questo oro per me è davvero un onore".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiro al Volo, Di Spigno trionfa nella Coppa del mondo ad Acapulco

LatinaToday è in caricamento