rotate-mobile
Volley

Superlega, come ritrova il sorriso la Top Volley? Battendo la Lube

Un sonoro 3-0 quello rifilato ai campioni d'Italia in carica

Tre punti che valgno il terzo posto in classifica. Torna al sorriso la Top Volley Cisterna di coach Soli e lo fa nel migliore dei modi: battendo 3-0 i campioni d'Italia in carica della Lube Civitanova. Baranowicz a fine match: "Le vittorie arrivano con tanto lavoro e con tanto spirito di sacrificio, non abbiamo avuto una settimana semplice per gli allenamenti per un po di problematiche fisiche, però abbiamo preparato bene la partita, siamo arrivati in campo un bel approccio e abbiamo fatto veramente un’impresa".

Inizio partita in perfetto equilibrio, le due squadre si affrontano senza timori, Cisterna è avanti 5-4. Civitanova trova il pareggio con Garcia e poi il sorpasso con Anzani, 7-8. Rossi trova il punto del nuovo pareggio, poi Bayram spara su Balaso che non controlla, 9-8. Magia di Bayram che servito da Baranowicz in recupero, smarca Dirlic su posto 2 che non sbaglia, 11-9. La Top Volley prova a prendere il largo, Sedlacek mette a terra la palla del 15-11. Civitanova in confusione e Blengini chiede il secondo time out, Garzia spara in tribuna, 18-12. Doppio cambio per Blengini che toglie Garcia e De Cecco e mette dentro Zaytsev e Sottile, ma il copione non cambia, Baranowicz arma tutti i suoi attaccanti che non sbagliano, 22-16. Magia di Dirlic che mette a terra una palla alzata da Sedlacek in recupero, 24-17. Dirlic si prende il set e schiaccia sotto i piedi di un Zaytsev immobile, 25-19.

Civitanova prova a reagire subito ad inizio secondo set portandosi avanti 1-3, poi doppio Zingel: prima mura Yant e poi attacca da posto tre, 4-3. Secondo set di marca Zingel, il gigante australiano chiude la porta in faccia a Yant, 8-6. Dirlic attacca e difende, murato Yant, 11-8. Dirlic è inarrestabile, mette a terra una diagonale potentissima, 16-13. Civitanova trova il nuovo vantaggio grazie ad un ace di Nikolov, 16-17. Bayram mura Zaytsev, Cisterna è di nuovo avanti, 18-17. Sedlacek attacca da posto 4 e la Lube chiama time out, 20-18. Ace di Bayram, massimo vantaggio per i pontini nel secondo set con più quattro sulla Lube, 22-18. Baranowiz in scivolata, praticamente steso a terra, alza per Sedlacek che chiude il secondo set, 25-19.

Terzo set segnato subito da una magia di Petar Dirlic in pallonetto da posto due spiazza gli avversari, 3-3. La Lube prova una reazione di orgoglio e si porta avanti grazie a Nikolov, 6-8. Rossi c’è, murato Anzani, è pareggio, 8-8. Dirlic replica il pallonetto da posto due mettendo la palla in posto cinque, 13-10. Civitanova continua a collezionare errori, Blengini cambia tutti i giocatori a disposizione, dentro anche Sottile, non cambia nulla, Cisterna trova il più tre grazie a un super Baranowicz che sa come far girare la squadra e trovare punti pesanti, 18-15. Dirlic mura Zaytsev, 22-20. Zaytsev piega il muro pontino e la Lube è avanti, 23-24. Ace di Dirlic, dopo l’errore in battuta dello zar della Lube, 25-24. Ace di Sedlacek, 27-25. Cisterna batte i campioni d’Italia e si prende l’intera posta in palio.

Top Volley Cisterna – Cucine Lube Civitanova: 3-0 (25-19; 25-19; 27-25)
Top Volley Cisterna: Zingel 6, Martinez (ne), Catania (L), Sedlacek 13, Zanni (ne), Mattei (ne), Dirlic 20, Rossi 5, Staforini, Baranowicz, Bayram 10, Guiterrez (ne). All.: Soli.
Cucine Lube Civitanova: Garcia 3, Sottile, D’Amico (L), Balaso (L), Zaytsev 7, Chinenyeze 9, Nikolov 14, Diamantini 1, Gottardo, Ambrose (ne), De Cecco, Anzani 6, Bottolo 2, Yant 5. All.: Blengini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, come ritrova il sorriso la Top Volley? Battendo la Lube

LatinaToday è in caricamento