Martedì, 21 Settembre 2021
Volley Cisterna di Latina

Lorenzo Giani nuovo palleggiatore della Top Volley Cisterna

E' uno dei volti nuovi della squadra: "Sta nascendo davvero un gran bel gruppo. Penso che questa squadra possa giocarsela con tutti"

Con il passare delle settimane la Top Volley Cisterna sta intensificando il proprio lavoro, con il tecnico Fabio Soli pronto a plasmare sempre di più un gruppo destinato, com'è giusto che sia, a crescere per essere grande protagonista nella prossima stagione in Superlega. Di questo ed altro ancora è convinto anche il giovane secondo palleggiatore della squadra, Lorenzo Giani: “A mio avviso - ha dichiarato uno dei volti nuovi della Top Volley Cisterna – sta nascendo davvero un gran bel gruppo. Penso che questa squadra possa giocarsela con tutti. Per carità, Civitanova, Perugia, Trento e Modena sono, sulla carta, delle squadre attrezzate, ma l'idea di poter rientrare tra le prime otto è un qualcosa che può e deve appartenerci. Siamo nelle condizioni, a mio avviso, di poterci ritagliare uno spazio importante nella prossima Superlega”.

Condivide la casa con Matteo Picchio e Cisterna, a quanto pare, è quanto di meglio potesse chiedere per il suo percorso di crescita: “Senza ombra di dubbio. Ci siamo accorti subito – ha spiegato lo stesso Giani – che questa è una società che non lascia nulla al caso, che sa esattamente quello che vuole e che, soprattutto, non ci fa mancare assolutamente nulla, dalla più piccola alla più grande cosa. Un ambiente ideale, soprattutto per un giovane come me che deve imparare tanto e che qui a Cisterna può soltanto crescere”. Non a caso davanti a Lorenzo c'è un certo Michele Baranowicz: “Credo che da lui si possa soltanto imparare – ha tagliato corto lo stesso secondo palleggiatore della Top Volley Cisterna – Michele è quanto di meglio si possa avere al fianco. Sono contento di poter lavorare in un gruppo bello, che si sta affiatando e dove ci sono giocatore del suo carisma e del suo calibro”. Una città piccola, una squadra che sta crescendo, anche e soprattutto lontano dal palazzetto: “Ci vediamo spesso e volentieri, stiamo molto tempo insieme anche lontano dagli allenamenti e credo che questo sia un bene. Vecchi e nuovi si sono integrati già molto bene. Certo, all'inizio è sempre dura, soprattutto ripartire con allenamenti pesanti, ma nessuno si tira indietro e questo ti fa capire quanto voglia ci sia in tutti noi di far bene, di ripagare la fiducia della società, di chi ci ha scelto”. I due mesi trascorsi a Monza con Fabio Soli gli sono valsi, in un certo senso, questa chiamata a Cisterna: “Ho lavorato con lui poco, ma quello mi è bastato per capire che è un tecnico che sa il fatto suo. Altro fattore di vitale importanza per la nostra crescita qui a Cisterna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzo Giani nuovo palleggiatore della Top Volley Cisterna

LatinaToday è in caricamento