Venerdì, 14 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Operazione "Crazy Cars" della polizia: 9 arresti

L’attività della Squadra Mobile di Latina con i colleghi del Commissariato ed il supporto di 10 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine Lazio, Campania e Umbria. E' stata data secuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere per 6 persone, nonché alla misura degli arresti domiciliari per altre 3 persone

Ricettazione di auto rubate, minacce, estorsioni: questo quanto scoperto dalla polizia che ha portato a conclusione l’operazione denominata “Crazy Cars”.

Nove le persone finite agli arresti, eseguite anche perquisizioni, che hanno permesso di rinvenire anche droga e una pistola, e il sequestro di beni, conti correnti e società per un valore di oltre 2 milioni di euro. L’attività è stata svolta dagli uomini della Squadra Mobile di Latina, sezione Reati contro il Patrimonio, con i colleghi del Commissariato e con il supporto di 10 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine Lazio, Campania e Umbria che hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere per 6 persone, nonché alla misura degli arresti domiciliari per altre 3 persone.

Nel corso delle indagini sono state accertate “condotte reiterate di ricettazione di veicoli di provenienza furtiva ricevuti ed immessi in città in modo sistematico”, ma anche episodi di estorsione al fine di silenziare un rivenditore che pretendeva il pagamento di quanto dovuto, e l’investimento dei proventi dell’attività illecita nella intestazione di una pluralità di immobili, conti correnti ed attività formalmente di fittizi intestatari.

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Operazione "Crazy Cars" della polizia: 9 arresti

LatinaToday è in caricamento