Gara di Castelli di Sabbia a Gaeta: 21 le squadre in sfida sul litorale di Serapo

Grande successo per il tanto atteso appuntamento con la creatività “E la sabbia diventa...” ha spento quest’anno la decima candelina; 142 i provetti architetti che si sono impegnati per creare l’opera più bella e meritevole di vittoria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Il tanto atteso appuntamento con la creatività “E la sabbia diventa...” ha spento quest’anno la decima candelina regalando a tutti i partecipanti forti emozioni e tante novità.
Mercoledì 17 agosto tutta la spiaggia di Serapo è stata letteralmente invasa da tanti piccoli e grandi scultori che hanno dimostrato che l’arte e lo spirito creativo non hanno limiti di età, forme e colori. Prima novità di quest’anno è stata la possibilità da parte delle squadre di cimentarsi con il tema stabilito dagli organizzatori che per questa edizione è stato il centocinquantesimo anniversario di “Alice nel paese delle meraviglie”, uno dei più grandi capolavori del mondo frutto della fantasia di Charles Lutwidge Dodgson, meglio noto come Lewis Carroll. 

Altra novità di questa edizione è stata l’introduzione della giuria popolare; infatti quest’anno anche il pubblico ha potuto votare la scultura più bella inviando, tramite sms o whatsapp, il codice ad essa collegata agli organizzatori. E l’iniziativa è stata molto apprezzata con i circa millesettecento messaggi pervenuti durante tutta la giornata del 17...e che ancora continuano ad arrivare. 

Ancora una volta successo di pubblico e partecipanti: 9 i lidi di Gaeta che hanno partecipato schierando 21 squadre per un totale di 142 provetti architetti che si sono impegnati per creare l’opera più bella e meritevole di vittoria. Sempre più difficile il compito della giuria impegnata a valutare sculture che anno dopo anno diventano sempre più belle e di qualità. 

Dopo un’accurata valutazione da parte della giuria, è stata decretata vincitrice del Torneo Open la squadra del “Viareggio” con la scultura “Stregatto matto” composta da Ester Pagano, Matteo e Federico Chinappi, Eduardo e Mario Beomonte e Roberta Danzi. Seconda classificata la squadra del “Risorgimento” con la scultura “Lo stregatto matto” e terza quella del “Sirio” con “’È tardi è tardi”, a cui viene consegnata anche la targa della giuria popolare con 166 voti. 

Il Trofeo “Città di Gaeta – E la sabbia diventa... Ed. 2016”, che sarà esposto all’interno dello stabilimento vincitore fino al 2017, è stato assegnato al ”Lido Lido”. Ai piccoli scultori il Presidente dell’Horus, Adriano Nardone, ha consegnato le medaglie d’oro e l’ambita coppa. Titolo dell’opera vincitrice è “L’ultimo viaggio di Alice (o’ purp assassin)” e la squadra che si è aggiudicata il primo posto del podio era formata da Luca Bertagni, Chiara e Giulia D’Alessandro, Francesca Ciaramaglia, Federica Capobianco, Gaia Fedele e Martina Montuori. Secondo scalino del podio alla squadra del “Militare” con l’opera “Bianconiglio olimpionico” mentre terza classificata quella del “Miramare” con “Peace & Love”, che si aggiudica anche la targa della giuria popolare con 255 voti. Tutte le altre squadre si sono invece classificate al 4° posto ex-aequo ed hanno ricevuto una medaglia ricordo della competizione. 

gara_castelli_sabbia_gaeta_1-2

Anche per questa edizione non possono mancare i ringraziamenti a tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato con l’Associazione Horus e che rendono la manifestazione sempre più prestigiosa e attesa: l’Amministrazione Comunale di Gaeta, la ProLoco Gaeta, il patrocinio della Regione Lazio, lo Studio Carangelo per la realizzazione del servizio video-fotografico, l’Associazione Culturale “Sopra le Righe” che ha inondato di magia e mille colori la location della premiazione, i lidi “Risorgimento”, “Sirio”, “Lido”, “Militare”, “Serapide”, “Oriente”, “Miramare”, “Nave di Serapo” e “Viareggio”; tutto lo staff di volontari dell’Ass. Horus: Doriana, Roberta, Riccardo, Martina e Monica. Un particolare e doveroso ringraziamento al Presidente della Proloco Gaeta che ci ha permesso di spegnere la decima candelina su una fantastica torta. 

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sulle attività proposte dall’Horus durante il corso dell’anno è possibile visitare il sito www.gaetagames.it – la pagina Facebook Gaeta Games o inviare una e-mail all’indirizzo info@gaetagames.it 

Così in una nota il Presidente Ass. Horus - Gaeta Dr. Nardone Adriano 

Torna su
LatinaToday è in caricamento