Intergroup verso la Mongolia

L’azienda di logistica integrata arriverà nel cuore dell’Oriente supportando l’equipaggio di un rally in auto di 12.000 km, che porterà 2 giovani lombardi fino a Ulan Bator

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Un po’ di intergroup parte per l’Oriente. L'azienda di logistica integrata, infatti, supporta l'iniziativa di due giovani brianzoli partiti in auto alla volta della Mongolia per un rally di quasi 12.000 km.

I due esploratori, partiti da Monza lo scorso 20 Luglio, attraverseranno a bordo di una Fiat Panda 4x4 (seguendo il rigoroso regolamento che impone un limite di cilindrata inferiore ai 1000 cc) l'Europa dell'est, la Turchia, l'Iran, il Turkmenistan, l'Uzbekistan, il Kazakistan e la Russia, prima di arrivare alla meta, la capitale della Mongolia Ulaan Bator.

"L'iniziativa simboleggia che la logistica può portare ovunque, abbattere tutte le barriere, e rappresentare l'hardware fondamentale per la connessione fisica di un mondo sempre più globale che per esser più vicino ha bisogno di terminal portuali, hub di interconnessione, poli intermodali" ha detto il responsabile dell’ufficio stampa intergroup.

In base alle regole di questo “Mongol rally”, tutti i veicoli utilizzati per la corsa saranno venduti all’asta e il ricavato devoluto in beneficenza. Tra gli obblighi che devono seguire i partecipanti vi è quello di non usare il navigatore satellitare e di utilizzare il meno possibile le autostrade. Solo il 70% dei partecipanti completa l'avventura, il team intergroup ce la farà?

Torna su
LatinaToday è in caricamento