Latina Scalo: per non dimenticare, una fiaccolata per Alessia Calvani

La manifestazione, organizzata dalla famiglia e dagli amici della 15enne uccisa un anno fa da un pirata della strada, per mantenere alta l'attenzione su una tragedia che attende ancora di avere un colpevole

Alessia Calvani

A più di un anno dalla sua scomparsa, una fiaccolata per ricordare Alessia Calvani e per mantenere alta l’attenzione su una tragedia che attende ancora di avere un colpevole.

E’ in programma giovedì 19 settembre, con inizio alle ore 18, a Latina Scalo, la manifestazione promossa dalla famiglia e dagli amici di Alessia, con l’obiettivo di commemorare la giovane studentessa scomparsa poco più di un anno fa, il 3 settembre del 2012.

La sera antecedente il suo decesso la 15enne attraversava con un’amica via della Stazione quando è stata travolta e uccisa da un pirata della strada purtroppo rimasto ancora senza nome. Quella di giovedì vuole quindi essere l’occasione per richiamare l’attenzione su questa tragedia e sulla richiesta di giustizia che la famiglia e gli amici di Alessia chiedono a gran voce.

All’iniziativa ha aderito anche il Comune di Latina, che sarà presente con una propria rappresentanza e con il sindaco Giovanni Di Giorgi, per testimoniare la solidarietà e la vicinanza delle istituzioni e della città alla famiglia di Alessia, per una tragedia che ha sconvolto l’intera comunità di Latina.

La fiaccolata partirà dal piazzale antistante la chiesa di San Giuseppe, a Latina Scalo, raggiungerà il parcheggio della stazione ferroviaria e percorrerà via della Stazione per terminare nuovamente davanti la chiesa dopo una breve sosta nel luogo in cui è avvenuto il tragico incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento