Ponza, stretta contro gli abusi: il sindaco chiude altri due locali

Il primo cittadino Vigorelli porta avanti la linea dura nei confronti delle attività commerciali non in regola: "Tolleranza zero contro chi se ne infischia delle leggi"

Due nuove ordinanze del primo cittadino di Ponza, Piero Vigorelli, nei confronti di altrettante attività presenti sull'isola. Il sindaco, eletto nello scorso maggio, continua la sua dura battaglia “per la legalità” contro gli abusi edilizi e commerciale.

Dopo i sigilli posti dall'amministrazione allo Sporting Club, un altro locale della zona del Frontone, il “Solo a vela”, diventa destinatario di un'ordinanza di chiusura emessa dal sindaco. L'ultimo provvedimento segue in realtà due analoghe ordinanze (con sanzioni amministrative) emesse a febbraio e a marzo dall'allora subcommissario prefettizio.

Ma l'attività del locale, che secondo le contestazioni avrebbe realizzato strutture abusive, era continuata. Ora però il sindaco Vigorelli ha emesso una diffida, che apre la strada alla chiusura forzata dell'attività da parte della polizia locale in caso di mancato adempimento dell'ordinanza.

L'altro provvedimento di chiusura riguarda invece un bar sito in via della Banchina Mamozio, nei cui confronti l'amministrazione ha sospeso l'autorizzazione d'esercizio. Ma il gestore ha già fatto ricorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Vigorelli, così come riporta il sito Ponzanotizie,  spiega che il suo impegno “è teso al ripristino della legalità” e perciò continuerà la “tolleranza zero nei confronti di chi ha commesso abusi e continua a infischiarsene di norme e leggi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento