Sequestrati i beni di Franco Fiorito, sigilli anche alla villa al Circeo

Il provvedimento disposto con un decreto del Gip del tribunale di Roma; il sequestro riguarda i beni che sarebbero riconducibili all'illecita attività di sottrazione dei fondi del Pdl alla Regione

Franco Fiorito

Continuano le grane per Franco Fiorito. Dopo l’arresto di due giorni fa,  per l'ex capogruppo del Pdl in Regione arriva anche il sequestro dei beni che sarebbero riconducibili all'illecita attività di sottrazione dei fondi del gruppo Pdl alla stessa Regione Lazio, in corso in queste ore.

Il provvedimento  è stato disposto con un decreto del Gip del Tribunale di Roma. Tra i beni sequestrati figura la villa al Circeo, come anche la jeep comprata per l'emergenza neve a Roma, il Bmw, la Smart, sette conti correnti italiani e quattro esteri.

Il maxisequestro di beni di Franco Fiorito è del valore complessivo di un milione e 300mila euro, ovvero la cifra che la Procura di Roma sostiene che l'ex capogruppo abbia sottratto ai fondi del Pdl della Regione Lazio, Una cifra finita sui conti di Fiorito e da lui in parte "investita" in beni immobili.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento