Capodanno a tavola: i prodotti tipici del territorio pontino per il cenone

Le lenticchie di Ventotene e tante altre eccellenze locali sulle tavole per la notte di San Silvestro. Coldiretti: “Nel 2019 boom di acquisti nei mercati Campagna Amica”

Ci sono anche le lenticchie di Ventotene tra i prodotti preferiti dai consumatori per il cenone di Capodanno. Secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’ realizzata in vista della notte di San Silvestro, infatti, più di sette italiani su dieci (71%) consumeranno il cenone di fine anno nelle case, proprie o di parenti e amici mentre gli altri si divideranno tra ristoranti, trattorie, pizzerie, pub e agriturismi, per una media complessiva a tavolata di 9 persone. Saranno destinati alla tavola 94 euro in media a famiglia, con un aumento del 14% rispetto allo scorso anno. 

“Lo spumante – sottolinea la Coldiretti - si conferma come il prodotto immancabile per nove italiani su dieci (91%), ma è sorprendentemente seguito a ruota dalle lenticchie presenti nell’82% dei menu, forse anche perché sono chiamate a portar fortuna secondo antiche credenze. Tra le più note quelle del Castelluccio di Norcia Igp, ma anche quelle inserite nell'elenco delle specialità tradizionali nazionali come le lenticchie di S.Stefano di Sessanio (Abruzzo), di Valle agricola (Campania), di Onano, Rascino e Ventotene (Lazio), Molisane (Molise), di Altamura (Puglia), di Villalba, Leonforte, Ustica e Pantelleria (Sicilia) o umbre quali ad esempio quelle di Colfiorito. L’interesse per le lenticchie è accompagnato dalla riscossa di cotechino e zampone presenti sul 67% delle tavole”. 

L’indagine di Coldiretti: tutti i particolari 

“La bontà delle pregiate lenticchie prodotte a Ventotene è solo il fiore all'occhiello degli straordinari prodotti che i consumatori pontini potranno mettere sulle loro tavole” commenta il direttore di Coldiretti Latina Marco Marrone. “Grazie ai coltivatori del nostro territorio, grazie anche ai pescatori e agli allevatori, ai numerosi caseifici – prosegue -, i cittadini della provincia di Latina hanno la possibilità di acquistare, anche tramite i mercati Campagna Amica, prodotti di altissima qualità. 

E allora per il cenone potremo aggiungere il pescato di Terracina che ormai da tempo è entrato a pieno diritto nell'offerta dei mercati Campagna Amica, i prodotti caseari con in primo piano il fior di latte e la mozzarella di bufala, i prodotti da forno con, ad esempio, le famose crostatine di visciole, i formaggi e i salumi prodotti in numerose aree pontine, i vini, l'olio, le carni e le verdure a chilometro zero dei nostri contadini. In questo periodo molto richiesti i cosiddetti carciofi viola provenienti da Sezze, Pontinia e Latina”. 

“I cittadini di questo territorio anche a Capodanno – sottolinea Marrone - hanno fatto una scelta etica che ha puntato dunque all'acquisto di prodotti locali e l'andamento dei mercati Campagna Amica che nel 2019 hanno conosciuto un vero e proprio record di vendite, ha premiato il lavoro di Coldiretti Latina che si è impegnata ulteriormente, soprattutto nel capoluogo, per il prossimo anno con la proroga di quello situato in piazza del Popolo che da qualche settimana è andato ad aggiungersi all'appuntamento fisso nella sede di via Don Minzoni. Senza parlare dei mercati Campagna Amica che si possono trovare in altre città della provincia e che apriremo il prossimo anno in altri comuni. La scelta etica di premiare i prodotti pontini – conclude il direttore di Coldiretti Latina - rispetta non solo i lavoro della gente di questi posti ma anche e soprattutto le tradizioni, la cultura, la storia di tutta la provincia di Latina”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento