Dopo piazza Roma altre quattro aree verdi “adottate” dai privati a Latina

Si tratta delle aree a verde di Piazza Buozzi e Piazzale Prampolini e delle due rotonde in viale Pier Luigi da Palestrina, nel quartiere "Nascosa". Accordo di sponsorizzazione siglato con l'Amministrazione Comunale

Dopo piazza Roma, altre quattro aree verdi “adottate” da privati tramite accordo di sponsorizzazione siglato con l’Amministrazione Comunale. 

Si tratta di Piazza Buozzi e Piazzale Prampolini e delle due rotonde in viale Pier Luigi da Palestrina, nel quartiere “Nascosa”.

“Con delibere approvate lo scorso 14 marzo e pubblicate oggi sull’Albo Pretorio - spiega il Comune in una nota -, la Giunta ha accettato le proposte presentate dal Consorzio Nazionale Servizi Integrati per la manutenzione ordinaria per un anno delle aree verdi di Piazza Buozzi e Piazzale Prampolini, dal Laboratorio Diagnostica Medica S.r.l. (Redimedica) per la sistemazione e gestione del verde sulle due rotatorie nel quartiere Q5 per la durata di cinque anni. 

La cura delle suddette aree e le spese per gli interventi in programma saranno a carico dei due sponsor cui sarà consentito di esporre, nei pressi delle aree adottate, cartelli che pubblicizzino l’opera di riqualificazione”. 

In particolare, per la piazza di fronte al Tribunale e Piazzale Prampolini saranno garantiti la ripulitura e il taglio del prato e delle siepi, la potatura delle piante, la raccolta e lo smaltimento in discarica del materiale di risulta.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente sui tornanti per Norma, muore un centauro

    • Cronaca

      Lievito: il ricordo di Giancarlo Bovina, il geologo scomparso nella grotta del Diavolo

    • Incidenti stradali

      Incidente durante una gara, tre ciclisti trasportati in ospedale

    • Cronaca

      Litiga con la convivente e si scaglia contro i carabinieri, arrestato

    I più letti della settimana

        Torna su
        LatinaToday è in caricamento