Procaccini apre la campagna elettorale: “In campo per cambiare l’Europa e l’Italia”

Il sindaco di Terracina candidato alle elezioni europee del 26 maggio con Fratelli d’Italia. La presentazione nel foyer del teatro D’Annunzio

Apertura ufficiale della campagna elettorale per Nicola Procaccini candidato alle europee del 26 maggio con Fratelli d’Italia. L’incontro ieri, 2 maggio, nel foyer del teatro D’Annunzio; a presentare l’evento Lidano Grassucci.

Ad introdurre il candidato sono stati i consiglieri comunali di Latina Andrea Marchiella e Matilde Celentano. “Nicola Procaccini non è un candidato a perdere, è il miglior candidato che Fratelli d’Italia poteva esprimere in questa provincia. È un candidato giovane - ha sottolineato il senatore e coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini - Il nostro partito ha scelto un 40enne all’apice della sua carriera politica che ha dimostrato come si amministra una città complessa come Terracina. Il partito ha deciso di candidare Procaccini perché è persona valida, coerente e capace. E Nicola in Europa ci andrà e saprà già cosa fare per trovare risorse per la nostra provincia”.

“Fratelli d’Italia - ha concluso il senatore Calandrini - potrà essere la sorpresa in questa provincia e in questo comune. Dopo il 26 maggio potremo dare un maggiore impulso al territorio, potrebbe partire un momento politico diverso anche per la nostra città”.

“Ho chiesto a Giorgia Meloni la possibilità di rappresentare una terra più ampia e una comunità più grande - ha dichiarato il candidato Nicola Procaccini -. Oggi mi gioco questa possibilità e ce la giochiamo come comunità di uomini e donne che vivono questa provincia. È una sfida grande quella di portare a casa un parlamentare europeo. Dentro questa battaglia del 26 maggio c'è qualcosa di più, c’è la possibilità di cambiare l'Europa e l'Italia. Dal dato elettorale di Fratelli d’Italia ci sarà la capacità di rompere un contratto di governo fatto tra due forze distanti tra di loro, che per andare d'accordo stanno scegliendo le posizioni più basse. Non servono le felpe per cambiare il mondo, serve grinta e semplicità”. “Spero che il 26 maggio - ha detto Nicola Procaccini chiudendo il suo intervento - ci sarà una grande novità nel panorama politico nazionale chiamato ‘Fratelli d’Italia’ che ha il nome di ciò che ci unisce, una storia antica che ha attraversato generazioni e città. L'idea di poter consegnare questo paese, che chiamiamo patria, in modo migliore a chi lo avrà dopo di noi, è la sfida più bella e l’affronteremo da uomini e donne libere, con il fuoco di chi non vuole il rimorso di essere rimasto a guardare. Grazie per la voglia di condurre questa battaglia insieme a me”.

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Notte Bianca a Latina: tutti i divieti per sabato 20 luglio. Come cambia la viabilità

  • La Notte della Luna: Achille Lauro e non solo, tutti gli eventi del 20 luglio

  • Sabaudia, per l'estate tour gratuito in battello sul lago di Paola

I più letti della settimana

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • San Felice Circeo, divieto di balneazione alla foce di Rio Torto: l’ordinanza del sindaco

  • Tragedia nel mare di Latina: sub di 19 anni muore durante un’immersione

  • Ponza: malore in nave, non ce l’ha fatta il comandante soccorso in mare

  • Processo Alba Pontina, le vittime del clan Di Silvio raccontano in aula tutte le minacce

  • Ponza, malore per il comandante di una nave: soccorso in mare di Guardia Costiera e 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento