Le sardine invadono piazza San Giovanni: anche da Latina per la manifestazione di Roma

Le sardine conquistano la Capitale. In tanti sono partiti anche da Latina e dalla provincia pontina per partecipare all’evento nella “piazza delle piazze”

(foto di RomaToday)

Sono partite anche da Latina e dalla provincia pontina alla volta di piazza San Giovanni per partecipare alla grande manifestazione di Roma di ieri, 14 dicembre. Le sardine hanno invaso la “piazza delle piazze” come lo stesso Mattia Santori, portavoce del movimento, ha definito piazza San Giovanni poco prima dell’inizio della manifestazione

Grandissima la partecipazione anche per l’evento nella Capitale. ”L'idea era riempire la piazza e cambiare un po' la percezione della politica in questi anni. Direi che l'obiettivo è stato raggiunto” ha detto ancora dal palco Mattia Santori. 

Sardine invadono piazza San Giovanni: il racconto su RomaToday

E dopo la riuscita manifestazione di sabato 7 dicembre nel capoluogo pontino, le sardine ieri sono partite anche da Latina per essere presenti alla grande mobilitazione di piazza San Giovanni, la numero 113 per il movimento nato un mese fa con le prime manifestazioni in Emilia Romagna. 

Abbiamo portato Latina in piazza San Giovanni, abbiamo portato le 3000 persone di piazza del Popolo, a Roma - ha commentato in un post sul gruppo Facebook d“6000 Sardine a Latina” una delle organizzatrici Anna Claudia Petrillo a corredo di una foto con i partecipanti che espongono lo striscione “Latina non si lega” -. Ed eravamo tantissime e tantissimi. Eravamo lì a chiedere alla politica di ribaltare il linguaggio e la retorica dell’odio e di riappropriarsi della coplessità. Non è finita qui. Ne siamo certi. Si è conclusa una fase: con il cuore pieno di gioia, brindiamo alla bellezza dell’Italia che sceglie l’umanità. A presto, restateci accanto”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento