Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

A Latina la teca con i resti dell’auto della scorta di Falcone | IL VIDEO

 

E’ stata scoperta oggi pomeriggio, 27 novembre, a Latina la teca con le lamiere della Quarto Savona 15, l’auto che scortava il giudice Giovanni Falcone quel 23 maggio 1992 quando il magistrato, la moglie e gli uomini della sua scorta persero al vita nella strage di Capaci. 

Arriva nel capoluogo pontino per la prima volta la teca che custodisce i resti di quella Croma blindata su cui viaggiavano gli uomini della scorta di Giovanni Falcone: Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo, uomini che del loro lavoro hanno fatto la loro vita. L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Latina, dalla Polizia di Stato e dalla Regione Lazio e l’esposizione potrà essere visitata tutti i giorni dal 27 novembre al 3 dicembre. 

A togliere quel telo che copriva la teca oggi pomeriggio a Latina, sotto l’Intendenza di Finanza in piazza del Popolo, anche Tina Montinaro, moglie del caposcorta Antonio, che con forza, determinazione e coraggio porta avanti in prima linea la sua battaglia contro la mafia in memoria anche dei ragazzi della "Quarto Savona 15". “Oggi ho portato la Quarto Savona 15 a Latina. Come vedete non li hanno fermati, perché la Quarto Savona 15 ha continuato a macinare chilometri. Noi a testa alta andiamo avanti. Voi così dimostrate a me che Antonio non è morto inutilmente e che ai miei figli non manca il padre inutilmente. Grazie per non farmi sentire da sola”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LatinaToday è in caricamento