Omicidio-suicidio a Formia: proclamate due giornate di lutto cittadino

Il sindaco Villa: "E' il momento del silenzio e della comprensione". Rinviate le manifestazioni in programma

Lutto cittadino a Formia nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 gennaio. L'ordinanza è stata firmata dal sindaco Paola Villa dopo la tragedia che ha sconvolto la città per l'omicidio dei coniugi Fausta Forcina e Giuseppe Gionta, uccisi per mano del cugino della donna, Pasqualino Forcina, che poi si è tolto la vita rivolgendo l'arma contro se stesso.

Le indagini dei carabinieri: il movente legato all'eredità

"Tutta la nostra città con grande affetto abbraccia le famiglie Forcina e Gionta. Ora è il momento del silenzio, della comprensione e di essere uniti come comunità cittadina", ha dichiarato il primo cittadino che ieri, 9 gennaio, è accorsa in Piazza Mattej dove si è consumato il dramma familiare. I due coniugi erano molto noti a Formia, lei insegnante di matematica all'istituto comprensivo Dante Alighieri, lui ex docente e vicepreside nella stessa scuola. 

La tragedia "ha coinvolto moralmente l'intera cittadinanza" si legge nell'ordinanza. Le vittime era membri della comunità scolastica cittadina e il Comune ritiene "doveroso rappresentare alle famiglie coinvolte la vicinanza e la solidarietà dell'intera città". Nel documento firmato dal primo cittadino si invitano dunque le attività commerciali a partecipare "evitando comportamenti o attività che contrastino con lo spirito del lutto cittadino". Le scuole invece non saranno chiuse nella giornata di domani, sabato 11 gennaio, ma si invitano gli insegnanti a "fornire agli studenti momenti formativi di riflessione sul tragico evento". Esposizione a mezz'asta delle bandiere poste sul Palazzo comunale in segno di lutto, mentre saranno rinviate tutte le manifestazioni pubbliche programmate dall'amministrazione comunale per i giorni 11 e 12 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Investimento mortale sui binari, sospesa la circolazione dei treni sulla Roma-Napoli

Torna su
LatinaToday è in caricamento