Pestaggio al Carrefour del Piccarello: Roberto Ciarelli dai domiciliari al carcere

Per il giovane appartenente al clan del capoluogo è stato disposto l'aggravamento della misura. Un anno fa l'aggressione al vigilante

E' finito dai domiciliari al carcere Roberto Ciarelli, 22 anni, arrestato lo scorso febbraio per il pestaggio di un addetto alla vigilanza del supermercato Carrefour del Piccarello. Ciarelli era agli arresti domiciliari in un'abitazione nel comune di Veroli per il reato di tentato omicidio, ma i controlli predisposti dalla polizia hanno accertato ripetute violazioni degli obblighi connessi alla detenzione domiciliare. 

Le informative della polizia e la richiesta del pubblico ministero titolare delle indagini hanno portato il gip del tribunale di Latina a disporre a carico del 22enne l'aggravamento della misura. Dai domiciliari Ciarelli è finito dunque nel carcere di Frosinone, dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria. Poco prima di lui, per la violenta aggressione al vigilante, erano stati arrestati Valentina Ciarelli e Matteo Ciaravino.

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

  • "Tavolata senza muri": Latina tra le 25 città italiane ad ospitare l'iniziativa

I più letti della settimana

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Tragedia a Formia: un ragazzo muore annegato mentre fa il bagno

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Giovane migrante si tuffa in mare e soccorre due bambini

  • Terracina, identificato il giovane trovato morto nel canale. Proseguono le indagini

Torna su
LatinaToday è in caricamento