Alba Pontina, il Pd: "A fine mese audizione col Procuratore Prestipino sulla mafia a Latina"

Conferenza stampa nella sede nazionale del partito: la criminalità organizzata ha condizionato la vita della città, inquietante silenzio del centro destra

La vicenda 'Alba Pontina' sul presunto voto di scambio diventa un caso nazionale. Lo hanno detto a chiare lettere, preannunciando una discussione in sede di Commissione parlamentare antimafia alcuni esponenti del Partito Democratico pontino e nazionale nel corso di una conferenza stampa dal titolo 'Parlateci della mafia' tenutasi presso la sede del partito in via Sant’Andrea delle Fratte a Roma. Ad illustrare la posizione del Pd e annunciare le prossime iniziative c’erano il vicepresidente dei senatori Pd e capogruppo in commissione Antimafia, Franco Mirabelli, il senatore Bruno Astorre, segretario regionale nel Lazio e il segretario provinciale di Latina Claudio Moscardelli. Sotto esame le dichiarazioni del pentito Agostino Riccardo. 

“Abbiamo attivato la commissione Antimafia e a fine mese audiremo il procuratore Michele Prestipino sul tema mafia-politica a Latina – ha esordito Mirabelli -  ma il problema è cosa dice chi in questi anni ha governato Latina senza reagire di fronte alla accertata presenza criminale e cosa dicono quei partiti i cui esponenti vengono tirati in ballo dai pentiti per vendita di voti e attività elettorali: non si tratta di una vicenda locale perché in questo quadro di criminalità sono coinvolte figure di primo piano della Lega e di Fratelli d’Italia”.

Coletta: "'Sistema Latina' una questione di rilevanza nazionale"

“Il Pd pontino – ha aggiunto Moscardelli – ha chiesto la presenza della commissione Antimafia a Latina, un’audizione in sede nazionale affinché sia fatta chiarezza. Le dichiarazioni dei pentiti stanno mettendo a nudo una situazione che abbiamo denunciato da tempo: la presenza di un'associazione criminale alla quale viene contestato il metodo mafioso e che ha condizionato la vita politica, economica e sociale di Latina. Bisogna chiarire fino in fondo il ruolo di questi clan e i rapporti con l'ex deputato di Fdi, Maietta e con il deputato europeo della Lega Adinolfi, il senatore di Fdi Calandrini, il capogruppo della Lega alla Regione Lazio Tripodi.

Lega: "Schierati contro ogni forma di mafia"

“La provincia di Latina – ha aggiunto Astorre – è  una delle province più attive da un punto di vista economico e non possiamo consentire che la criminalità influenzi la sua vita economica e politica. Le collusioni di questi gruppi con i politici di centro destra sono inquietanti, noi proseguiamo nella lotta a queste organizzazioni e non soltanto a parole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento