rotate-mobile

IL VIDEO | Omicidio e tentato omicidio a Priverno, i rilievi degli esperti della scientifica

Il 33enne Luigi D’Atino arrestato perché accusato di aver ucciso il 49enne Germano Riccioni e di aver ferito la madre e compagna della vittima, la 57enne Adele Coluzzi. Le indagini condotte dai carabinieri

Erano circa le 6 del mattino di mercoledì 29 novembre quando in un’abitazione di via Madonna del Calle a Priverno si è consumata la tragedia: un uomo, il 49enne Germano Riccioni, è stato ucciso in casa, ferita gravemente - ma non è in pericolo di vita - la compagna, la 57enne Adele Coluzzi. Per l’omicidio dell’uomo e il tentato omicidio della donna, colpiti entrambi con un oggetto contundente, è stato arrestato il figlio 33enne di quest’ultima. 

Un’indagine lampo dei carabinieri che hanno subito concentrato la loro attività su Luigi D’Atino rintracciato e portato in caserma dove è stato ascoltato a lungo. 

L’allarme è stato lanciato dai vicini della coppia e subito sul posto sono giunti i carabinieri che per tutta la mattinata sono stati impegnati nei rilievi nell’abitazione teatro dell’omicidio e del tentato omicidio. Grazie proprio agli elementi emersi dai sopralluoghi, insieme alle testimonianze raccolte nell’immediato, i militari del Norm della compagnia di Terracina e i colleghi del Nucleo investigativo di Latina hanno chiuso il cerchio sul 33enne che è stato arrestato. Le indagini dei carabinieri proseguono e vanno avanti senza sosta per chiarire quanto accaduto nell’appartamento di via Madonna del Calle e sul movente, legato secondo i primi riscontri a una lite familiare. 

Si parla di

Video popolari

IL VIDEO | Omicidio e tentato omicidio a Priverno, i rilievi degli esperti della scientifica

LatinaToday è in caricamento