Roma-Latina, interrogazione urgente di Simeone: “Zingaretti passi dalle parole ai fatti”

Il consigliere pontino di Forza Italia in Regione torna sull’autostrada: “I tempi sono sempre più stringenti; i cantieri devono partire entro la scadenza del vincolo preordinato all'esproprio, fissato per ottobre 2020”

Si torna a parlare della Roma-Latina anche alla luce di quanto emerso al termine dell’ultimo Consiglio regionale. “Prendiamo atto che il vicegovernatore Daniele Leodori, oggi a nome della giunta, nel corso dell'intervento conclusivo al Consiglio regionale del Lazio sulla situazione politica nell’ipotesi di un accordo con il M5S, ha evidenziato la necessità di aprire un confronto sul tema dello sviluppo della Regione, menzionando in primis proprio la realizzazione del Corridoio intermodale Roma-Latina” ha dichiarato attraverso una nota il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Simeone.

“A tal proposito giova ricordare che il presidente della Regione Lazio si è impegnato a emettere tutte le azioni non procrastinabili al fine di accelerare i tempi per il completamento dell’infrastruttura. La recente formazione del nuovo governo con la nomina al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di Paola De Micheli, ‘braccio destro’ di Zingaretti nel Pd, dovrebbe in linea teorica favorire una conclusione positiva dell’iter procedurale per quest’opera essenziale.

Mi preme ribadire come i tempi siano sempre più stringenti. Ed i cantieri devono partire entro la scadenza del vincolo preordinato all'esproprio, fissato per ottobre 2020, altrimenti ogni sforzo rischia di essere vanificato. Una volta superato questo limite temporale, non solo sorgerebbero ulteriori ostacoli, ma verrebbe meno definitivamente la possibilità dell'occupazione d'urgenza. Proprio in queste ore - prosegue il consigliere pontino - abbiamo presentato un’interrogazione urgente con risposta immediata con la quale chiediamo al governatore Nicola Zingaretti di procedere senza indugio a mettere in atto ogni misura e azione necessaria volta alla realizzazione dell'autostrada Roma-Latina che ha l'assoluta priorità e della bretella Cisterna-Valmontone.

Auspichiamo dunque che dalle dichiarazioni di principio si passi alle azioni concrete per dare il via ad una svolta infrastrutturale che cittadini ed imprese del basso Lazio e della provincia di Latina in particolare, attendono da fin troppi anni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Chiede la mascherina al datore di lavoro: licenziato, picchiato e poi gettato in un canale

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, tre nuovi casi in provincia: tutti relativi al cluster di Priverno

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento