menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'episodio del rigore richiesto dal Latina

L'episodio del rigore richiesto dal Latina

Serie D/ Il Latina perde il big match, ma nulla è perduto. Scudieri: "Non molliamo un c..."

Un rigore di Costantini ed uno negato ad Alessadro decidono il match del Francioni. Il tecnico nel dopo gara accusa la terna: "Hanno mancato di rispetto" e carica la squadra. Domenica trasferta sarda in casa della Torres

Proteste

"Non molliamo un c.. - dichiara senza filtri Raffaele Scudieri - siamo qui per un solo obiettivo e dopo la gara di oggi sono sempre più convinto che ce la giocherememo fino alla fine. Quanto al rigore non concesso non mi esprimo, semmai ho espresso le mie rimostrante al commissario di campo per l'atteggiamento della terna. Brutte parole a me e ad alcuni giocatori sono molto più gravi di un errore arbitrale, che ci può stare". 

E' un Latina che ha però più di un motivo per protestare. Non solo contro la terna, ma anche contro se stessa. Ad indirizzo di Luongo di Napoli viene contestata la mancata concessione del rigore sul tiro di Alessandro, murato da Angeli, che a corpo morto dà l'impressione di avere respinto con il braccio. Un episodio che, ad una dozzina di minuti dal penalty trasformato da Costantini per uno sfortunato fallo di mano di Esposito, fa arrabbiare il club nerazzurro. 
Prima dello svantaggio però, il Latina ha faticato contro il Monterosi, abile nel non far mai ripartire in velocità i pontini, ai quali è sempre mancato lo spunto del singolo in grado di saltare l'uomo. Anche a centrocampo la coppia inedita Sevieri - Ricci ha pagato l'inferiorità numerica, così come in attacco non è stata una giornata felice per tutti e cinque gli interpreti del reparto, tra chi è partito titolare e chi è entrato in corso d'opera. 

Analisi

Soltanto sotto di una rete, per forza di inerzia i padroni di casa hanno abbassato il capo alla ricerca del pari, che avrebbero meritato per le occasioni fallite da Calabrese e Alessandro, il quale, a pochi secondi dalla fine, avrebbe potuto e dovuto servirebbe un liberissimo Ciccio Esposito, il centravanti aggiunto nei minuti finali.

"La gara di oggi era importante, ma quella di domenica con la Torres lo sarà ancora di più". E' la chiosa di Raffaele Scudieri, che guarda al match di domenica prossima. Sedici gare per il Monterosi, quattordici per il Latina. Adesso sono pari in testa alla classifica. Non è perduto nulla. Anzi.

In campo

LATINA – MONTEROSI 0-1

LATINA (3-4-3): Alonzi; Allegra, Esposito, Giorgini; Teraschi, Ricci (37’st Calagna), Sevieri, Pompei; Corsetti, Di Renzo (14’st Alessandro), Sarritzu (29’st Calabrese). A disp. Gallo, Garufi, Di Emma, Mastrone, Atiagli, Pastore.

All. Scudieri

MONTEROSI (3-5-2): Salvato; Piroli (32’pt Petti), Costantini, Angeli; Vagnoni (29’st Cancellieri), Capodaglio (21’st Borrelli), Buono, Montanari, Rea; Sivilla, Lucatti (14’st Sowe). A disp. Torelli, Gemini, Pellacani, Zambrini, Amayah.

All. D’Antoni

ARBITRO: Luongo di Napoli

ASSISTENTI: Rinaldi di Pisa – Magherini di Prato

MARCATORI: 36' st Costantini (rig.)

NOTE: ammoniti Corsetti, Montanari, Sivilla.

Angoli 5-7. Recupero pt 2’, st 5'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento