Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Latina, credici! Nella tana degli undicimila per conquistare i 3 punti

I nerazzurri domani sono impegnati al "Picco" di La Spezia per scrivere la storia. Necessari i 3 punti per la salvezza diretta. Ma gli spezzini fremono con la B a un passo

 

Domani è in programma l’ultima giornata del campionato di Lega Pro di Prima divisione (la 34^) e il Latina affronterà il peggior avversario che avrebbe potuto incontrare lungo la strada che porta alla salvezza. C’è la capolista Spezia, vero e proprio squadrone ad un passo dal festeggiare il meritato accesso in serie B. Ma il Latina deve superare l’ostacolo, non può badare troppo al livello dell’avversario e alla differenza di motivazioni in campo; in ballo c’è una salvezza diretta che consenttirebbe di evitare la diabolica roulette dei play-out. Un traguardo dalle tinte probabilmente meno nobili, ma pur sempre dignitoso per una piazza che non saggiava aria di C da ben trent’anni! L’avversario più grande che il Latina domani si troverà di fronte è solo se stesso, dato dal fattore psicologico che potrebbe subentrare dovendo giocare in un catino con 11 mila sugli spalti pronti ad “esplodere”.Occorrono nervi saldi. La squadra sta bene, è a ranghi completi (qualche dubbio sussiste sulla tenuta di Matute), e viene da una striscia di 3 risultati utili consecutivi. A Sanderra l’arduo compito di trovare l’amalgama giusta a complicare la vita dell’invincibile armata spezzina.

 

IL REBUS SALVEZZA – Il Latina dovrà fare la sua parte, questo è assodato, ma bisognerà anche incrociare le dita e sperare in risultati favorevoli dagli altri campi. Oltre al bottino pieno i nerazzurri dovranno sperare nei contemporanei passi falsi del Feralpi (a 35 punti) impegnato in casa del Lanciano, e della Triestina (35) chiamata allo scontro diretto col Prato (32). Il Latina guida il gruppetto delle "ferme a 35" per migliore differenza reti (ndr). Orecchio puntato anche sui campi di Andria e Piacenza (rispettivamente a 36 e 33 punti) impegnate in casa con Portogruaro e Barletta, squadre senza troppe motivazioni, chiamate fuori da qualsiasi discorso play-off.

NERAZZURRI OGGI A SARZANA – I nerazzurri si trovano lungo la strada per La Spezia. Questa mattina la squadra ha effettuato la rifinitura in località Sarzana (piccolo centro a 10 km da La Spezia); dei 22 convocati da Sanderra solo Berardi e Matute non hanno svolto la partitella. Entrambi hanno corso e effettuato il riscaldamento con i compagni salvo poi rimanere a riposo. Per il camerunense il fastidio all'adduttore persiste, mentre per il capitano si tratta di una lievissima distorsione alla caviglia che non comprometterà la sua presenza dal primo minuto.

SPEZIA, PARLA SERENA. INTANTO ECCO LA COPPA – La squadra allenata da mister Serena ha svolto un girone di ritorno sopra le righe, inanellando solo risultati positivi (persa solo una sfida col Trapani, ndr); tutto l’opposto del girone d’andata, quando i bianconeri viaggiavano sorprendentemente a basse quote di classifica. E intanto, prima del verdetto finale del campionato, questo vento in poppa ha consentito al club ligure di mettere in bacheca un trofeo di tutto rispetto: la Coppa Italia di categoria a danno del Pisa. E pensare che nella finale d’andata lo Spezia perdeva per 1-0 tra le mura amiche. Nella finale di ritorno dello scorso mercoledì, i bianconeri sono stati capaci di ribaltare la situazione all’Arena Romeo di Pisa e di vincere per 2-1. Una squadra con gli attributi, non c’è che dire. E sull’impegno di domani mister Michele Serena non lascia trapelare alcun segno di agitazione: “Sono tranquillo di natura – ha detto -, ho dovuto fare solo un po’ da pompiere coi ragazzi, ma li vedo sul pezzo: sono concentrati sull’obiettivo ultimo. Il Latina? Non penso che verranno qua in gita. Non la considero una piccola, anzi, la vedo come una squadra capace di grandi metamorfosi, ma penso di sapere che tipo di squadra vedremo. È ancora tutto aperto! Domenica farà caldo: prevedo fulmini e saette”.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, credici! Nella tana degli undicimila per conquistare i 3 punti

LatinaToday è in caricamento